ZTL Bologna: come funziona

La Zona a Traffico Limitato del Centro Storico (ZTL) è una zona situata all’interno del centro storico della città di Bologna. Dentro la ZTL Bologna dalle ore 7 alle ore 20, tutti i giorni, la circolazione dei veicoli a motore è soggetta a limitazioni.

Gli accessi alla ZTL sono sorvegliati dal “vigile elettronico” Sirio.

I varchi attivi sono localizzati in Porta Santo Stefano, Porta San Vitale, via Alessandrini, via Marconi, via Riva di Reno, via San Felice, via Sant’Isaia, via Saragozza, viale XII Giugno, via D’Azeglio, via Borgo di San Pietro, via Finelli, via Mascarella, via Capo di Lucca, via Chiudare, via Bocca di Lupo, via degli Angeli. All’interno della ZTL ci sono alcune zone limitate 24 ore su 24: le zone pedonali e l’area T (via Rizzoli, via Indipendenza e via Ugo Bassi). Sono previste agevolazioni per l’accesso alle strutture alberghiere (compresi i bed&breakfast), alle autorimesse pubbliche ed alle autofficine della Zona a Traffico Limitato. Inoltre è possibile acquistare ticket per l’accesso in Ztl (giornaliero) maggiori dettagli

Chi può circolare nella ZTL Bologna

Possono circolare:

  • autobus di linea
  • biciclette, ciclomotori (due, tre, quattro ruote) e motoveicoli (due e tre ruote)
  • i veicoli dei clienti di alberghi, autorimesse, autofficine
  • i veicoli in servizio di car sharing espressamente autorizzati
  • veicoli muniti di apposito ticket di accesso, convalidato ed esposto sul veicolo

Possono circolare, dopo aver comunicato la targa:

  • i veicoli al servizio di persone disabili muniti dello specifico contrassegno rilasciato dal Comune di residenza
  • i veicoli ad emissione zero (elettrici) ed ibridi con motore elettrico
  • i veicoli in servizio di taxi e nolo con conducente
  • i mezzi delle forze di Polizia, i veicoli di emergenza, di sicurezza pubblica e adibiti al soccorso stradale
  • i veicoli di servizio: del Comune di Bologna; di enti e aziende gestori dei servizi pubblici e di pubblica utilità (gas, illuminazione pubblica e distribuzione dell’energia elettrica, acqua, telefonia, fognature, trasporto pubblico urbano, raccolta rifiuti e igiene urbana); utilizzati per i servizi prima svolti direttamente dall’Amministrazione comunale, che sono stati prograssivamente affidati a soggetti terzi, ferma rimanendo la loro funzione di servizio pubblico.
  • i veicoli di: Stato, Regione Emilia-Romagna, Città Metropolitana di Bologna, Comuni della Provincia di Bologna, Azienda Sanitaria Città di Bologna, Case di Cura del territorio Az. USL di Bologna, ASP “Città di Bologna”, S.Orsola-Malpighi, Istituti Ortopedici Rizzoli, ARPA, Università degli Studi e Arstud di Bologna, ACER, Poste Italiane.

Mappa ZTL Bologna

Redazione

Articolo a cura di LeUltime.info.

Potrebbero interessarti anche...

Seguici sul canale Telegram ufficiale @leultime

Leultime.info è un progetto web Capolooper