CBD Legale: gli effetti della marijuana tra rilassamento e benefici terapeutici

La legge del 2006 ha sancito il punto di partenza da cui commercializzare la marijuana legale: sei sicuro di conoscerne i vantaggi e le caratteristiche? Ecco cosa sapere.

La legge del 2 Dicembre 2016 (numero 242) ha regolamentato la coltivazione e la vendita di marijuana legale in Italia, laddove la concentrazione di THC della varietà messa sul mercato sia inferiore allo 0,2%. La popolarità del consumo della cannabis, di conseguenza, non ha tardato a farsi sentire: gli appassionati hanno avuto a disposizione una vasta gamma di punti di riferimento – sia presso gli store fisici della propria città, sia online – per selezionare la tipologia di infiorescenze che maggiormente soddisfano le esigenze e i gusti di ogni consumatore.

Il risultato? Come saprai, la peculiarità della marijuana legale risiede nel basso tasso di THC – che determina in larga misura gli effetti psicotropi – e si caratterizza per una massiccia presenza del CBD. In questo breve articolo abbiamo scelto di approfondire i vantaggi e le caratteristiche di maggior rilievo che ogni neo-consumatore dovrebbe tenere a mente prima di ordinare la cannabis legale che maggiormente stuzzica la sua fantasia.

Abbiamo stilato una lista di consigli e di informazioni pensati per rispondere alle domande più frequenti in merito ai vantaggi, agli effetti e all’impiego terapeutico della cannabis legale: ecco cosa sapere prima di ordinare – con pochi e semplici click – direttamente su JustBob.it, leader in Italia nella commercializzazione di prodotti a base dell’erba più apprezzata al mondo!

Perché consumare cannabis legale? Gli effetti positivi sull’organismo

Il CBD (cannabidiolo) è un metabolita non psicoattivo con effetti ansiolitici, antinfiammatori, anticonvulsivanti, antiossidanti, antipsicotici e antidistonici. Di contro, la bassa presenza del THC determina un rilascio dopaminergico che provoca spesso le sensazioni di sballo o di high che vengono cercate dalla maggioranza dei cultori della cannabis:

  • euforia;
  • rilassamento;
  • aumento dell’appetito;
  • disorientamento;
  • perdita del concetto di tempo/spazio;
  • percezioni uditive alterate.

In aggiunta a quanto detto, il THC provoca spesso una sensazione di angoscia, paranoia e paura che limita la possibilità di godere al 100% delle infiorescenze selezionate. A tal proposito, la cannabis legale consente di avere sempre a portata di mano i prodotti di cui ogni consumatore ha bisogno per un meritato momento di relax, senza per questo temere violente ripercussioni sul corpo e sulla mente. L’erba legale, con quantità di THC irrisorie, comporta unicamente gli effetti derivati dall’assunzione di CBD: rilassamento e scomparsa dei segni della stanchezza.

CBD: i vantaggi sul corpo umano. Perchè acquistare prodotti di prima scelta?

Nel 2010 e nel 2011 il National Center for Biotechnology Information ha pubblicato due articoli riguardanti gli effetti del CBD. In particolare, è stato messo in evidenza che il CBD è in grado di aumentare i livelli di serotonina e glutammato, fondamentali per combattere in maniera attiva e 100% naturale i segni della depressione.

Sebbene sia impossibile dichiarare che l’erba legale sia un principio attivo sufficiente contro tale stato mentale disabilitante, è anche vero che essa comporta una distensione e un rilassamento sia muscolare che fisico, aiutando il soggetto nella sua fase di recupero e di ritorno alla realtà. E cosa dire delle proprietà antinfiammatorie e antiossidanti?

Gli endocannabinoidi CB1 e CB2 sono recettori che il nostro corpo produce in maniera autonoma per rivestire un ruolo analgesico, ipotensivo – ovvero atto a ridurre la pressione arteriosa in soggetti a rischio – ed euforizzante. Insomma, ricorrere ai benefici della marijuana legale permette saltuariamente di evitare le controindicazioni derivanti dall’impiego di farmaci antinfiammatori. Inoltre:

  • il CBD implica conseguenze positive sulla pressione endoculare, scongiurando numero malattie dell’occhio;
  • la marijuana legale è perfetta per trattare emicranie e dolori mestruali grazie al suo potere analgesico;
  • il CBD è stato identificato come un potenziale antagonista del gene Id-1, responsabile della diffusione delle metastasi del cancro al seno.

Assunzione della cannabis legale: come fare?

I neo-consumatori si interrogano spesso su quale sia il modo migliore con cui acquistare e assumere la cannabis light che si preferisce. In commercio, infatti, sono stati immessi molti prodotti pensati per andare incontro alle esigenze del consumatore che è sempre alla ricerca dell’infiorescenza o dell’olio CBD che riesce ad avere l’effetto migliore sul proprio organismo. Il riscaldamento prima dell’assunzione della ganja in questione, in ogni caso, comporta che molti appassionati abbiano finito con il tempo per mischiare il fiore 100% naturale con il tabacco, sviluppando la dipendenza da tabagismo che colpisce i comuni fumatori di sigarette.

Per ovviare a questo problema, in tanti hanno deciso di diffondere maggiormente l’utilizzo dei vaporizzatori che permettono di abbattere i rischi associati al processo di combustione. In questo modo, non solo si evita di assumere sostanze dannose per cuore e polmoni, ma si riesce anche a evitare la circolazione delle particelle che compongono le cartine con cui viene consumata la marijuana.

In alternative ai metodi classici, non possiamo che citare le seguenti forme di assunzione della marijuana legale:

  • balsami a base di CBD;
  • cristalli;
  • estratti di CBD;
  • farina di canapa;
  • gocce di CBD;
  • resina di CBD.

Di conseguenza, la sinergia dei principi attivi della canapa svolge un ruolo importante nel ripristinare il funzionamento equilibrato del nostro sistema organico. Quest’ultima è infatti coltivata in modo biologico senza uso di pesticidi, erbicidi e fertilizzanti chimici che possono danneggiare la qualità della materia prima che arriva direttamente al consumatore. Ma c’è di più: usando un moderno procedimento di estrazione mediante biossido di carbonio supercritico (CO2) è possibile scegliere di acquistare i fiori che presentano non soltanto l’effetto rilassante delle infiorescenze ma anche tutti i benefici della canapa.

Visitare uno store online fornito e sempre disponibile a fugare ogni dubbio del consumatore con un team di esperti, in ogni caso, è il primo passo con cui essere certo dell’effettiva provenienza dei prodotti che vengono venduti. Il vasto mare dell’internet offre una ricca gamma di possibilità – molto più di quante non ce ne siano nei negozi fisici della propria città – potendo contare su un carrello virtuale 2.0 con cui provare tutto ciò che stuzzica maggiormente la curiosità!

Le notizie salienti sulla Cannabis Light, dalla Legge 242/2016 al nuovo emendamento

A partire dal 2006, la legge sulla legalizzazione della marijuana a base di CBD è diventata una crociata politica senza precedenti: alcuni partiti hanno scelto di adottare un pungo di ferro contro la consumazione delle infiorescenze prive di un tasso di THC superiore allo 0,2%, ma senza ottenere grandi risultati. La vendita al dettaglio è stata dichiarata legale e solo recentemente è stato stilato un emendamento che possa gettare maggiore chiarezza sulle direttive ufficializzate nel 2006: la commissione di Bilancio approverà la messa in vendita di fiori, resina e foglie per tutti coloro che siano alla ricerca di prodotti più specifici.

La cannabis depotenziata fa parlare di sé, e non c’è dubbio su questo: in ogni caso viene da chiedersi quanto gli studi medico-scientifici saranno in grado di far luce sulle effettive caratteristiche di una pianta ricca di benefici e vantaggi. Il nostro ultimo consiglio? Selezionare il top di gamma attualmente in commercio non richiede uno sforzo così elevato: basta collegarsi su JustBob.it, selezionare la categoria di interesse e leggere la descrizione particolareggiata dei prodotti che interessano maggiormente ogni consumatore e appassionato di ganga light, 100% naturale e legale.