MENZIONE DI MERITO PER LA POETESSA GIULIA QUARANTA PROVENZANO 

MENZIONE DI MERITO, PER LA LIRICA “FILO ROSSO”, AL CONCORSO DI POESIA INEDITA “PAROLE IN FUGA” ASSEGNATA ALLA TRENTUNENNE GIULIA QUARANTA PROVENZANO 

È in seguito alla partecipazione al Concorso “Parole in Fuga che la Aletti Editore – dopo aver visionato i componimenti giunti in Redazione – ha deciso di selezionare la giovane Giulia Quaranta Provenzano per l’omonimo volume antologico della XII° Edizione del concorso, con la sua poesia “Filo rosso”. Lirica, questa, tra le più rappresentative del detto Premio.

La raccolta – in uscita a dicembre – sarà impreziosita dalle firme dei Presidenti di Giuria ossia dalla firma di Giuseppe Aletti, poeta, editore, docente di scrittura poetica, ideatore di numerose manifestazioni di valenza internazionale e da quella di Hafez Haidar, pur’egli poeta, accademico emerito, già docente presso l’Università di Pavia, candidato al Premio Nobel nel 2017, nonché uno dei più importanti traduttori dall’arabo in italiano del grande poeta Khalil Gibran.

A seguire la poesia, di Giulia Quaranta Provenzano, intitolata FILO ROSSO:

<<Piovono pensieri/ Come stelle a Ferragosto/ E nello spazio di una lacrima/ Ti sento addosso// Non c’è pace dove non c’è Perché/ E pur io ogni notte penso ancora a/ Te,// tu che mi hai dimenticato come in/ un cliché/ E pensare che non ebbi occhi che/ per il tuo sorriso/ Mai gondola arcobaleno o paradiso// La luce della luna sarà faro a/ mezzanotte/ Ove le coperte mal sono scudo di/ mattine senza rotte/ E non so cosa rimane di me,/ Cosa ne resta di te senza quel noi a/ privé/ L’amore che non conosce baci non/ va bene/ Neanche da ubriachi, tanto meno/ qual battito/ Senza fiati>>. 

 

 

Pubblicato da

Leultime.info

Articolo a cura di LeUltime.info. Visualizza tutti gli articoli di Leultime.info