Gli Hotel ed il settore alberghiero vivono un periodo di cauto ottimismo

Gli Hotel ed il settore alberghiero vivono un periodo di cauto ottimismo

Gli Hotel ed il settore alberghiero vivono un periodo di cauto ottimismo

Per gli Hotel, l’erosione dei margini continua a essere in primo piano nei pensieri dei proprietari, perché l’aumento dei costi del lavoro (quando è possibile trovarlo), dei servizi pubblici e degli immobili, oltre a rinnovati piani di miglioramento delle proprietà e richieste di spese in conto capitale da parte dei marchi, sono le conversazioni comuni durante le conferenze delle associazioni albergatori.

La situazione si riduce alla crescita dei costi per le uscite che in molti casi supera di molto le entrate, così è facile comprendere che questa combinazione non è mai una buona cosa per gli albergatori. Il ricavo per camera disponibile, che rimane il modo migliore per misurare le prestazioni degli hotel, durante la maggior parte dei confronti, continua a registrare circa un 2% mentre le spese crescono con una tendenza del 5% o più.

Gli albergatori lo sanno bene, e mentre sembrano rimanere a bordo con il tentativo di aumentare la tariffa giornaliera media, stanno anche cercando opportunità di guadagno accessorie e un modo per tenere sotto controllo le richieste finanziarie da parte delle marchi per chi ne fa capo.

La parola che si sente spesso pronunciare è “opportunità”, sia quando giunge dai dirigenti delle varie marche delle catene alberghiere, che di solito parlano delle aree dove vorrebbero vedere l’espansione, o dei proprietari di hotel che parlano invece delle loro capacità di aggiungere valore alle transazioni e trasformare gli hotel meno performanti. Questa può essere la prova che tutti le tipolgie di Hotel, stanno ritagliando con successo la loro nicchia nell’attuale traiettoria di crescita, seppure lenta ma costante.

Non esiste una data di scadenza per un’espansione, deve invece esserci un’obiettivo da raggiungere, una causa o un evento esterno. Nessuna di queste cose è evidente che in questo momento ci sia, tranne gli obiettivi che ogni singolo albergatore si impone di ottenere.

Ti potrebbe interessare:   Servizi Idraulici a Rimini

Il risultato del settore è un cauto ottimismo sulle cose da fare, perché un paio di anni fa, le persone avevano molta più paura di una recessione, al contrario, adesso tutti cercano di fare qualcosa per migliorare.

Durante le discussioni che si svolgono anche nelle principali fiere del settore degli Hotel, i relatori condividono la speranza che la crescita della domanda interna rimanga sostenibile, soprattutto nell’ambito del turistico e/o business.

Rimane evidente che in momenti come questi, il suggerimento migliore per l’industria degli alberghi, rimane quello di evolversi per rimanere redditizia , effettuando passi avanti nell’innovazione per contrastare i punti deboli del budget, come l’aumento del costo del lavoro e l’aumento delle tasse sulla proprietà.

www.hotelpedrini.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *