5 motivi per una vacanza in famiglia a Bled

Per i bambini, non c’è nulla di meglio di una bella vacanza nella natura incontaminata. Dopo mesi trascorsi al chiuso, tra i banchi di scuola e lo schermo di un pc o di una televisione, i più piccoli hanno bisogno di stare un po’ all’aria aperta, correndo, giocando e lasciando briglie scolte alla fantasia. E i più grandi pure, hanno bisogno di respirare a pieni polmoni e godersi le bellezze del pianeta. Una destinazione vicina, conveniente e magnifica è Bled, famosa per il suo lago e il suo antico castello. Ecco cinque motivi per fare tappa nella rinomata località slovena.

fonte: www.slovenia.info; foto di Matevž Lenarčič

I bambini devono respirare aria pulita

Non è una novità: purtroppo in molte città italiane si respira aria inquinata… ed è così anche in molte aule scolastiche! Ecco perché i weekend e le vacanze sono le occasioni perfette per portare i bambini a fare il pieno di aria pura. E Bled, circondata da fitti boschi, è una località che permette di farlo, e di godersi la bellezza della natura semi-incontaminata restando vicini all’Italia. Basti pensare alle splendide passeggiate in mezzo ai boschi che partono proprio dal lago, molte delle quali sono anche a portata dei più piccoli. O alla bellezza della gola del Vintgar, a pochi chilometri da Bled, che permette di percorrere su una passerella di legno il corso del torrente Radovna. Facendo il pieno dei benefici ioni negativi liberati dallo scrosciare dell’acqua dalle rocce. Grazie alla natura rigogliosa che lo circonda, a Bled ci si accorge subito di respirare aria davvero buona, profumata ed energizzante. Una vera meraviglia per tutti!

Il fascino del Castello

In ogni storia per bambini (e anche per grandi, visto che il fantasy è un genere sempre più apprezzato) a un certo punto compare un castello. Ecco perché i manieri esercitano un fascino speciale sui più piccoli e perché sono sempre monumenti apprezzatissimi dai viaggiatori di ogni età. Il solo guardarli evoca nella mente di ognuno un passato di storie e leggende, battaglie epiche e grandi personaggi. E il Castello di Bled, il più antico della Slovenia con ben mille anni d’età, di storie e leggende ne sa proprio tanto. Ai piccoli piacerà salire a piedi lungo il sentiero nel bosco, e tutta la famiglia rimarrà estasiata davanti al panorama che si vede dalle mura del Castello. Grazie al museo nell’ala barocca inoltre, i bambini potranno imparare molto sulla storia di questa zona, sin da tempi lontanissimi, e senz’altro resteranno affascinati dalle armature, gli antichi manoscritti e i reperti rinvenuti durante gli scavi archeologici. Insomma, oltre a un’idea divertente e affascinante, la visita al Castello è anche un’occasione per imparare!

fonte: http://www.blejski-grad.si/en/about-bled-castle

La squisita torta di Bled

Un viaggio pensato per concedersi anche del relax e del riposo, richiede anche del buon cibo. Il cosiddetto “comfort food”, quello che oltre a fare bene serve anche a coccolarci un po’. A farci sentire meglio quando siamo giù, a rilassarci dopo una giornata stressante, o semplicemente a concederci qualcosa di davvero buono per affrontare con più energia le mille faccende della vita quotidiana. Quando si è in vacanza a Bled, “comfort food” è sinonimo della sua leggendaria millefoglie alla crema pasticcera, preparata in modo rigorosamente artigianale secondo la ricetta inventata proprio qui. Ricoperto da candido zucchero a velo questo dolce, leggero e fragrante, piacerà tantissimo ai più piccoli ma pure ai grandi, che lasciandosi cullare dalla bontà della crema pasticcera artigianale si sentiranno di nuovo bambini.

fonte: www.slovenia.info foto di Sava Turizem d.d., photo: Dean Dubokovič

Il divertimento all’aria aperta

La scuola, i compiti, il corso di nuoto e quello di pianoforte, i pomeriggi con gli amichetti e le gite scolastiche. A volte la vita dei bambini non ha granché da invidiare a quella degli adulti quanto a impegni e frenesia. Ma fra le cose più importanti che i bambini dovrebbero fare nell’infanzia è giocare, quindi è giusto approfittare di ogni occasione per permetterglielo, specie in vacanza. E a Bled c’è davvero l’imbarazzo della scelta per far giocare i più piccoli, ma anche i grandi si divertiranno. Soprattutto grazie a Straža Bled, una delle belle colline che circondano il lago, che in primavera ed estate diventa un vero parco giochi all’aria aperta. Grazie all’Adventure Park Bled, un percorso a ostacoli con piccole scalate, ponti di corda e passarelle fra gli alberi, da fare in tutta sicurezza grazie alle imbracature di sicurezza. O al Summer tobogganing, una divertentissima discesa di mezzo chilometro lungo quella che in inverno è una pista da sci, sempre con il panorama idilliaco del lago e del Castello davanti agli occhi! Con l’inizio dell’alta stagione, dal 1° di giugno il parco di Straža Bled sarà aperto tutti i giorni.

fonte: www.slovenia.info foto di Jošt Gantar

Mamma e papà si meritano una pausa

Se la vita dei bambini a volte può essere persino stressante, non parliamo poi di quella dei genitori. Ecco perché, per ricaricare le energie, non c’è niente di meglio di una pausa — anche corta — dalla routine. Bled non è solo uno dei luoghi più belli d’Europa, facile da raggiungere, con aria pulita e tante cose belle da fare: è anche una rinomata stazione termale. Qui intorno abbondano le sorgenti d’acqua termale benefica, e in effetti non è un caso se anche l’alta società viennese amava recarsi in vacanza in questa località ai tempi dell’impero austro-ungarico. Molti hotel di Bled sono dotati piscine d’acqua termale e saune, la cittadina offre anche dei centri termali con tutti i comfort, e mentre mamma e papà possono rilassarsi tra le bolle dell’idromassaggio e bevendo una tisana detox, i più piccoli si divertiranno in piscina!

Il castello di Lubiana tra cultura e riposo, un idillio estivo

C’è un lato positivo nelle vite colme di impegni, stress e lavoro che conduciamo. Ed è che i pochi momenti che abbiamo a disposizione per riposare diventano veramente preziosi, e li gustiamo molto più che se vivessimo in una vacanza perenne. In fondo lo diceva un uomo saggio come Plutarco: “il riposo è il condimento che rende dolce il lavoro”. E con l’arrivo della bella stagione abbiamo modo di trascorrere i nostri più che meritati momenti di relax stando a contatto con la natura, vero e proprio antidoto allo stress e alla stanchezza.

Intendiamoci, la natura che ci aiuta a ricaricare le energie non è per forza quella selvaggia di luoghi remoti come la Patagonia o la Micronesia. Ci sono tanti modi per godere degli effetti benefici degli alberi, delle piante e dei fiori: è sufficiente anche trascorrere del tempo in un parco pubblico o in un giardino: sedersi all’ombra di un tiglio frondoso; sdraiarsi per un po’ nell’erba; passeggiare lungo il corso di un fiume; godersi l’aria fresca di una bella notte d’estate.

www.slovenia.info foto di Nea Culpa d.o.o.

Gli sloveni questo l’hanno compreso molto bene. E infatti fanno di tutto per preservare la loro natura rigogliosa, fatta di fitte foreste, grandi fiumi, cime e laghi alpini, colline meravigliose. Ma colgono anche ogni occasione possibile per stare a contatto con essa. Questo accade persino a Lubiana, nonostante sia la capitale del paese e uno dei maggiori centri culturali della Mitteleuropa. Nella città di France Prešeren e Jože Plečnik si trovano grandi parchi e giardini, lunghi viali alberati, e un’infinità di aiuole e zone verdi. Tutti luoghi apprezzatissimi dai lubianesi, che li frequentano assiduamente.

C’è chi va a correre sulla passeggiata lungo il fiume della capitale, la Ljubljanica; chi preferisce fare lunghe pedalate lungo il Sentiero delle rimembranze; chi indugia per un po’ al sole nel parco Špica, godendosi la vicinanza del fiume; e chi, nel weekend, organizza dei veri e propri picnic nel grande parco Tivoli.

foto del www.ljubljanskigrad.si

E che Lubiana sia una capitale verde, anzi verdissima (European Green Capital nel 2016) lo si capisce anche guardando alcune delle sue immagini più iconiche, quelle che ritraggono il colle del Castello. Dai tetti del centro storico emerge una sorta di cupola boscosa, ricoperta da un fitto manto verde di alberi, sormontata dal celebre Castello di Lubiana, il simbolo della capitale. Ebbene, da vicino il colle è proprio ciò che sembra da lontano: un bosco urbano.

Per me non ci sono dubbi, uno dei luoghi più belli per riposarsi è proprio il Castello. Soprattutto durante un viaggio alla scoperta di Lubiana in primavera o estate. La capitale slovena è senz’altro una città rispettosa dei pedoni, e a misura di essere umano. Però anche in vacanza ci si stanca, è un fatto, soprattutto nelle città d’arte. A Lubiana c’è così tanto da vedere e da scoprire che inevitabilmente si finisce per camminare per chilometri e chilometri, tra musei ed edifici carichi di storia, gallerie d’arte, passeggiate lungo il fiume Ljubljanica.

foto del www.ljubljanskigrad.si

Tutto magnifico, ma non per questo meno stancante. Ecco perché, anche in vacanza, sono necessari dei momenti di riposo. Raggiungere il Castello a piedi, lungo i sentieri che risalgono il colle, è più che un’esperienza riposante, è quasi magica. In un batter d’occhio si passa dal centro storico di una capitale straordinaria a un sentiero sterrato circondato da grandi alberi, felci e arbusti. E subito ci si rinfresca all’ombra, si respira l’aria profumata del bosco e si ammirano belle vedute della città.

Arrivando in cima ci si sente in un altro mondo, e si è subito pervasi dall’atmosfera di allegro relax. E nel Castello, che Lovely Trips è fiera di rappresentare sul mercato italiano, c’è l’imbarazzo della scelta per riposarsi e svagarsi un po’. Si può passeggiare in cima alle mura godendosi la vista della capitale. Salire sulla Torre del belvedere per godersi un panorama ancora più ampio, lasciando vagare lo sguardo fino alle Alpi. Partecipare alle iniziative pensate proprio per scoprire la storia del castello e di Lubiana divertendosi, anche con i bambini. Come Fuga dal Castello, un gioco di avventura in cui i partecipanti devono risvegliare il mitico drago di Lubiana superando una serie di prove distribuite in vari luoghi del maniero.

Inoltre ci sono diverse visite guidate, anche tematiche. Come quella dedicata al bel Museo delle marionette, o quella alla scoperta del passato un po’ più oscuro del Castello, animata da attori che fanno rivivere le vicende di uomini e donne passati davvero per le antiche prigioni del Ljubljanski grad. Insomma, le occasioni per svagarsi e divertirsi non mancano. E non bisogna dimenticare il fantastico Caffè Grajska kavarna, un delizioso angolino dove concedersi una bibita fresca, un panino o una fetta di torta. In fondo, che riposo è se non ci si rimette in forze con uno spuntino sano ma gustoso?

www.slovenia.info foto di Jacob Riglin, Beautiful Destinations

Infine, quest’anno c’è anche una nuova iniziativa per concedersi del relax all’aperto nei weekend della bella stagione. Il Castello ha creato l’Angolo dei lettori, uno spazio tutto dedicato alla lettura, per sedersi su una sdraio o dei cuscini sistemati nel prato adiacente alle mura, e sprofondare nel piacere di un buon libro. Un’idea fantastica che permette di vivere dei bei momenti unendo cultura e riposo, nutrendo la mente e ricaricando le energie!