Glossario porno: Cybersesso

Il cibersesso è una forma di comportamento i cui partecipanti simulano, mediante strumenti informatici e telematici, di avere reali rapporti sessuali descrivendo le loro azioni e rispondendo ai loro partner in forma prevalentemente scritta, stimolando le proprie fantasie sessuali ed esprimendo all’altro partner le proprie sensazioni.

Stando alla definizione formale della Treccani, il cybersex consiste:

nell’attività sessuale virtuale, quale si può effettuare con immagini che possono essere viste navigando sulla rete Internet e consultando siti web per adulti.

Per quello che afferma la definizione, quindi, qualsiasi visione di un frammento di pornografia potrebbe rientrare nella definizione di cibersesso, e se non volessimo fare i pignoli sarebbe esattamente così, e ne saremmo pure convinti. Eppure molti sostengono che al cybersex vada associata una forma di interazione, del tipo un partner vero che, dall’altra parte, è consapevole ed approva quello che stiamo facendo “in suo onore”. Ovvio che poi, in questa sede, l’immaginazione rivestirà sempre e comunque un ruolo fondamentale, un po’ come succede nelle varie forme di feticismo e roleplay più o meno estremizzate (con la differenza che, in quel caso, l’umiliazione e la sopraffazione del BDSM sono reali). In certi casi, inoltre, grazie al relativo anonimato che le chat garantiscono, una persona può pensare di invertire il proprio genere – ad esempio fingersi uomo e cercare donne – al fine di sperimentare ruoli differenti, o comunque alterare a piacere la propria descrizione fisica (ammesso che non sia interessato ad incontri reali, ovviamente, e che voglia mantenere tutto sul piano virtuale).

A volte il cybersex diventa il surrogato di una vita di coppia a distanza, della serie: può essere sfruttato all’interno di rapporti intimi già esistenti, rivestendo il ruolo di prosecuzione virtuale della sessualità di coppia.

Il cibersesso può essere fatto via chat, videochat (quindi con l’ausilio di una webcam), email e così via.

Glossario porno: Anilingus

L’Anilingus è una posizione erotica in cui un partner pratica sesso orale sull’orifizio anale dell’altro. La definizione che ci da’ Wikipedia dell’anilingus è gelida e non ecciterebbe nemmeno uno che non fa sesso da 20 anni, descrittiva (quello senza dubbio, come sempre) quanto molto poco suggestiva:

Anilingus è il nome generico di varie pratiche sessuali umane che comportano il contatto della bocca con l’ano o con le regioni perianali. L’anilingus è perciò una pratica di sesso orale, e non coinvolge i genitali.

Che poi sarebbe: ok tesoro, leccami il buco del culo e fammi ululare di piacere, con annesse varianti etero ed omo, ovviamente (si può fare tra uomini gay, tra donne lesbo e tra uomo e donna, naturalmente: anche la donna può farlo all’uomo, se gradisse farlo). L’importante è il piacere reciproco, insomma: e molti anilingus possono essere prolungati fino a portare all’orgasmo reciproco, con tanto di doccia annessa da parte dell’amatissimo (o più fortunato che amato, in molti casi) partner. Su Youporn e affini trovate questa pratica alla voce rimming e, a volte, rimjob; nello slang urbano la pratica è nota come ass to mouth.

Questo aspetto del sesso è eccitante quanto controverso per alcune persone (semplici parrucconi, il più delle volte), che non riescono a parlarne in modo disinvolto (questo nonostante sia possibile acquistare il libro del Kamasutra grazie al bonus cultura del governo) non c’è dubbio che, ad oggi, ci siano ancora troppi “blocchi” in merito, e non so quanto possa essere comune che in una coppia si parli apertamente di questo e si possa contemplare la cosa nei propri rapporti sessuali. Se i due amanti sono adulti e consapevoli, del resto, non c’è davvero nulla di male nel pensarci e nel farsi stuzzicare dall’idea.

Glossario porno: 69

Il 69 è una posizione erotica in cui i due partner si posizionano come i numeri 6 e 9, quindi con i genitali in corrispondenza del sesso dell’altro (o dell’altra), e praticano così sesso orale reciproco. La definizione che ci da’ Wikipedia del 69 è gelida e razionalista, descrittiva (quello senza dubbio) quanto scarsamente suggestiva:

La posizione del 69, conosciuta anche attraverso il termine francese soixante-neuf o più recentemente col termine inglese sixty-nine, è una posizione sessuale che permette di praticare il sesso orale stimolando i genitali di entrambi i partner contemporaneamente, grazie alla fellatio e il cunnilingus reciproco

Che poi sarebbe: ok dear, io la lecco a te e tu la lecchi a me, con annesse varianti etero ed omo, ovviamente (banana-banana, patafiolla-patafiolla,banana-patafiolla). L’importante è il piacere reciproco, insomma: e molt 69 possono essere prolungati fino a portare all’orgasmo reciproco, con tanto di doccia annessa da parte dell’amatissimo (o più fortunato che amato, in molti casi) partner. Anche il celebre Kamasutra, l’antico manuale sanscrito sulla sessualità e sull’amore, riporta questa posizione tra le sue pagine, e lo descrive in termini aulici: “quando un uomo ed una donna sono sdraiati l’uno sull’altra in posizione invertita, quindi ad esempio con la testa dell’uno verso i piedi dell’altro“. Ulteriori varianti molto note del 69 sono il double rimming, cioè con il leccaggio dell’ano anzichè della parte davanti (pene o vagina).

Questo aspetto della sessualità è eccitante quanto controverso per alcune persone (semplici parrucconi, il più delle volte), che non riescono a parlarne in modo disinvolto (questo nonostante sia possibile acquistare il libro del Kamasutra grazie al bonus cultura del governo) non c’è dubbio che, ad oggi, ci siano ancora troppe inibizioni in merito, e non so quanto possa essere comune che in una coppia si parli apertamente di questo e si possa contemplare la cosa nei propri rapporti sessuali. Se i due amanti sono adulti e consapevoli, del resto, non c’è davvero nulla di male nel pensarci e nel farsi stuzzicare dall’idea.

Come scegliere il lubrificante intimo

La scelta potrebbe imbarazzare molti, in effetti, ma abbiamo deciso di parlare di questo tipo di prodotto per venire incontro ai tanti che fanno questo tipo di ricerche su Google… e soddisfarli, in tutti i sensi! Per chi non lo sapesse, i lubrificanti anali o intimi si possono acquistare anche sul web, ed Amazon non fa eccezione; per cui vedremo come sia possibile farlo. Un lubrificante intimo può, in sostanza, essere anale o vaginale, a seconda dei casi, e consiste in un gel non irritante, incolore ed inodore, che tipicamente non macchia le lenzuola e non irrita nemmeno nel caso di allergie.

Quando è opportuno usare un lubrificante intimo

Il lubrificante serve ad una funzione basilare, ovvero diminuire la frizione o l’attrito durante le attività sessuali; questo vale soprattutto durante il sesso anale, una pratica che a primo impatto potrebbe sembrare dolorosa poiché l’ano, come sappiamo, non è lubrificato in modo naturale a differenza della vagina. Utilizzando il lubrificante anale, invece la penetrazione sarà semplice, scorrevole e se possibile molto naturale e piacevole. Non è tutto, perchè le donne che soffrano di secchezza vaginale potranno trarne giovamento anche durante i rapporti ordinari con il partner, in modo da tale da lubrificarla e rendere scorrevole il passaggio e la pressione del pene.

Come usare il lubrificante

È bene applicarlo un po’ prima del sesso, quindi ad esempio in fase di preliminari. Alcuni prodotti potrebbero asciugarsi subito per cui è opportuno non applicarlo troppo tempo prima della penetrazione. Di seguito abbiamo riportato i lubrificanti intimi migliori sul mercato, quelli senza recensioni negative e che dovrebbero risultare soddisfacenti per tutti.

Come si fa a scegliere il miglior lubrificante intimo? Questi prodotti si posson acquistare su Amazon, in modo semplice e discreto al 100%, e sono i seguenti. Vi ricordo che su Amazon è possibile richiedere una spedizione anonima e discreta in ogni caso, ed il pacco non avrà l’indicazione esplicita del contenuto dello stesso.

Joydivision Aquaglide Lubrificante Intimo 200ml

Inodore, trasparente, ne troppo denso ne troppo liquido, lubrifica in modo ottimale le parti intime. Avevo sempre provato lubrificanti di marche famose tipo Durex – ma questo in termini di qualità / prezzo ha soddisfatto a pieno le mie aspettative, e rimarrà il mio lubrificante d’uso ufficiale. Ho preso il flacone da 1 litro così ho risparmiato un po’ , molto pratica e sicura la valvola dosatrice che evita versamenti accidentali. Lo uso da spalmare anche in altre parti del corpo per migliorare la stimazione e lo scivolamento… ogni tanto va rinnovato perchè ovviamente tende ad asciugare dopo un po’. Ne basta poco ed è facile da rimuovere. Consigliatissimo!

Acquista lubrificante Joydivision

Lubrificante Pjur 100 ml

Questo prodotto è un po’ più vischioso dei precedenti, che sono a base più liquida, quindipotrebbe risultare più fastidioso da togliere; ma se preferite una cosa del genere più densa, dopo aver provato molti altri prodotti, questo potrebbe essere il miglior lubrificante per voi.

Acquista lubrificante PJUR

Excite Gel

Prodotto ottimo con una buona profumazione che non provoca irritazione alla pelle o alle parti intime. Non appiccica, tra l’altro, e questo lo rende ideale per l’uso ripetuto e senza fastidi ulteriori. Ideale per i massaggi di coppia che rendendo davvero hot e speciali i momenti intimi. Super consiglio, la spedizione è veloce.

Acquista lubrificante Excite GEL

Il miglior lubrificante: LUBE – Cbl Cobeco Analgel

Si tratta di un ottimo lubrificante, decisamente duraturo e scorrevole. Di solito basta un’applicazione (sempre meglio abbondare), a meno che il rapporto non si prolunghi molto. Buon prodotto per rapporto qualità prezzo e quantità prezzo numero 1; il gel è a base acquosa inodore ed insapore. lubrifica facilmente e ne basta veramente poco, unica pecca è che asciuga velocemente quindi bisogna fare alla svelta o tenersi pronti a usarlo più volte Inoltre non sporca le lenzuola.

Acquista LUBE – Cbl Cobeco Analgel

Google: i 5 servizi più popolari del momento

Quali sono i dieci servizi più utilizzati dagli italiani? Non c’è soltanto Google.it, vi anticipiamo questo – e c’è davvero tanto da raccontare per quello che riguarda l’uso del più famoso motore di ricerca al mondo, con picchi di quote di mercato prossime al 99% in molti paesi.

Siamo andati a curiosare un po’, ed abbiamo scoperto delle cose davvero interessanti.

Google.it

Ovviamente il servizio di ricerca sul web in italiano, Google.it, è uno dei più sfruttati ed il più richiesto in assoluto. Certamente cercare Google su Google ha un certo fascino autoironico, che i matematici chiamerebbero ricorsivo – ma non vogliamo complicare la vita a nessuno, promesso. Se cercare Google su Google state chiamando “cane” il vostro cane: siamo sicuri che potreste fare di meglio.

Google.traduttore

Il servizio di traduzione di Google è in grado di effettuare traduzioni da e verso qualsiasi lingua, sia attive che passive, e che siano in grado di aiutarvi a comprendere il testo di qualsiasi pagina web. Unica accortezza per i webmaster: non utilizzate direttamente il copia-incolla nei vostri siti da translate, ma affidatevi ad un traduttore professionista per i testi dei vostri portali.

Google.com

La versione tradizionale di Google, quella con estensione .com, è praticamente identica a quella .it anche se alcuni risultati di ricerca potrebbero essere leggermente diversi (vedi anche qui per capire meglio di cosa parliamo). In genere, comunque, il redirect dalla versione .com a quella .it in certi browser è automatica.

Google.maps

Lo sa bene chiunque vada in giro per l’Europa: in ogni città Google Maps è una risorsa davvero insostituibile per trovare hotel, luoghi, monumenti e places di ogni ordine e grado, addirittura con la possibilità di recensirli. Normale che ad oggi sia un servizio sfruttatissimo anche nel nostro Belpaese.

Google.ro

Il Google rumeno è molto utilizzato anche in Italia, data la grande presenza di persone di quella nazionalità un po’ dovunque. Tra le ricerche più frequenti in questa versione di Google, secondo Trends, troviamo il campionato di calcio spagnolo ed italiano, la tennista rumena Simona Halep, 50 sfumature di grigio e naturalmente l’iPhone XS.

La guida su come regalare un viaggio in modo originale per il compleanno

Quando arriva il momenti di scegliere un regalo molte persone si trovano in difficoltà perché non hanno nessuna idea di cosa regalare. Questa è una cosa comune ed è successa a tutti, ma non per questi bisogna scoraggiarsi. A volte le soluzioni sono dietro l’angolo ed è necessario solo trovare l’intuizione.

Per fare un regalo è possibile fare delle domande al diretto interessato per scoprire alcuni dettagli e capire cosa potrebbe essergli utile. A volte si tratta di vestiti, oggetti, elettronica oppure un’idea regalo differente potrebbe essere un viaggio. Presentarsi con il biglietto per un aereo o con un interrail è sicuramente un buon modo per entusiasmare la persona che riceve il regalo.

Regalare un viaggio in modo alternativo

Oltre al regalo, conta anche il modo in cui si presenta. Se ti stai chiedendo come regalare un viaggio in modo originale devi sapere che non c’è una ricetta preconfezionata, ma è necessario seguire le intuizioni e le emozioni. Utilizzare la creatività è importante e a seconda dell’occasione, si possono scegliere varie modalità per consegnare un regalo. Una delle più classiche è quello di consegnare il regalo durante una festa a sorpresa in modo da sorprendere il festeggiato. Inoltre, conta anche chi è il destinatario, consegnarlo durante un party va bene per gli amici o per una festa di laurea, ma se è il fidanzato o la fidanzata il destinatario del regalo è meglio creare un’occasione differente. L’importante è creare una situazione di intimità in cui si può mettere un mattoncino in più insieme alla persona con cui si condivide qualcosa in più.

Insomma, per regalare un viaggio ci sono tante occasioni e alcune legate alla coppia potrebbero essere con una cena a sorpresa, o un biglietto lasciato sul comodino. Chi ama l’avventura, può farlo durante una giornata di trekking davanti a un bel panorama, oppure in una caletta isolata nelle tante spiagge che si trovano sulle coste italiane.

I modi originali per consegnare un regali sono molti e se ne possono trovare decine. La particolarità di regalare un viaggio è il fatto che una persona potrebbe già essere stata in una località, oppure che le date non si incastrano con degli impegni già fissati in precedenza. Non c’è problema, perché la maggior parte dei pacchetti o buoni viaggio possono essere riscattati quando si decide di prenotare, senza avere alcun obbligo precedente.

Per il compleanno serve un’idea creativa

Nonostante le varie ricorrenze, il compleanno rimane una delle principali occasioni in cui regalare una vacanza. Per quale motivo? Sicuramente il fatto che le compagnie aeree low cost offrono biglietti aerei a prezzi stracciati è un valido motivo. Grazie ai buoni viaggio si può fare un ottimo regalo e dare l’opportunità a persone di vivere un’esperienza all’estero. Per farlo in modo originale, è necessario che la maggior parte degli amici partecipino al regalo di gruppo.

NuovoVolantino, scopri come gestire, programmare e risparmiare sulla spesa settimanale

NuovoVolantino è una web-app rivolta al business 2 consumer. Lo scopo dell’applicazione è quello di pubblicare i migliori volantini disponibili nel mercato italiano ed aiutare gli acquirenti nella loro guida agli acquisti.

Grazie alla sua tecnologia NuovoVolantino fornisce una delle migliori esperienze di navigazione sia da desktop che da mobile, semplificando sia lo sfoglio dei flyers e permettendo di godere di una buona visuale dello stesso, grazie al nostro SuperZoom©.

Molti siti, anche se di ottima caratura infatti, difficilmente permettono di mantenere intatta la qualità dell’immagine e la lettura sia dei testi che dei prezzi, per questo NuovoVolantino ha concentrato le proprie risorse sul rendering, senza dimenticare la velocità di navigazione: sia da 3G che da 4G, il nostro è tra i primi siti web del settore più veloci a disposizione dell’utente, provare per credere. Dati alla mano, NuovoVolantino è, con i suoi appena 1,7 secondi di caricamento, il più veloce di tutti i competitors della sua nicchia e grazie al suo design responsive puoi goderti i tuoi volantini in qualsiasi condizione di luce ed in ogni luogo senza rallentamenti, anche dove la rete del tuo cellulare scarseggia.

Il suo sliding orizzontale è veramente una roccia: grazie ai pulsanti azzurri posti a lato dei volantini, potrai sfogliare il volantino senza mai ricaricare la pagina sfruttando il LazyLoading©, che permette di richiamare le risorse solo quando effettivamente vanno utilizzate, facendoti risparmiare anche megabyte, soprattutto se sei fuori casa. Lo zoom, poi, è veramente efficace e permette di leggere qualsiasi testo posto all’interno di un volantino, per non farti arrivare impreparato davanti ai tuoi acquisti.

La redazione di NuovoVolantino, giovane e determinata, scansiona ogni settimana centinaia di volantini, creando una sezione (soprattutto quella tecnologica) che ti permetterà di confrontare i migliori prezzi del mercato e di poter scegliere il tuo nuovo smartphone – ad esempio – facendoti risparmiare tempo e chilometri, creando un’unica pagina in cui sono elencate le offerte di ciascuna catena di negozi ed il centro più vicino a te: basterà utilizzare i contatti del negozio che la nostra redazione mette a disposizione nella pagina apposita e, perché no, chiamare e prenotare il tuo acquisto o recandoti direttamente in negozio.

Molti siti, anche se di ottima caratura infatti, difficilmente permettono di mantenere intatta la qualità dell’immagine e la lettura sia dei testi che dei prezzi, per questo NuovoVolantino ha concentrato le proprie risorse sul rendering, senza dimenticare la velocità di navigazione: sia da 3G che da 4G, il nostro è tra i primi 4 siti web del settore più veloci a disposizione dell’utente, provare per credere.

Come funziona il nostro portale? Ogni martedì ed ogni giovedì pubblichiamo – ad esempio – rispettivamente in anteprima le offerte del gruppo Conad e quelle di Lidl con giorni di anticipo, riuscendo ad indirizzare anche le scelte future sui piccoli acquisti e, grazie alle numerose collaborazioni possiamo fornire più di 1000 volantini a settimana, sempre aggiornati. Con le offerte che pubblichiamo puoi confrontare più di 10,000 prezzi distribuiti sui vari volantini e scoprire quali sono le più vicine a te.

Da nuovovolantino.it

Visita ora il sito web www.nuovovolantino.it e scopri quali sono le offerte più vicine a te.

Visto Italia per Stranieri per Studio e Lavoro o Ricongiungimento Familiare

Per venire in Italia è necessario fare richiesta di visto che presso le ambasciate o le sedi consolari italiane presenti nel paese di residenza del cittadino straniero che desidera entrare in Itali.
In tutti quei casi in cui il visto viene richiesto per motivi di immigrazione contestualmente al visto deve essere rilasciato il permesso di soggiorno.
Nonostante siano presenti ambasciate e consolati italiani in tutti i paesi stranieri presso le quali un cittadino straniero può richiedere la documentazione e fare personalmente richiesta per avere un visto per italia esiste la possibilità di rivolgersi direttamente ad un’ agenzia visti Firenze o di altre città italiane presso le quali previo il pagamento del servizio si può ottenere in modo facile e veloce il visto necessario ad entrare e permanere sul territorio italiano.
Il rilascio del permesso di soggiorno in italia è competenza delle questure di riferimento del luogo dove si trova lo straniero, dopo aver eseguito le procedure di richiesta sono necessari meno di dieci giorni lavorativi per ottenere il documento che fornisce l’autorizzazione di restare in italia.
Per ottenere il permesso di soggiorno è necessario stipulare un accordo con lo stato italiano dove si certifica la propria volontà di integrazione, unica prerogativa per stipulare tale richiesta è quella di avere più di 16 anni.
Per quanto riguarda i visti per italia ne esistono di varie tipologie che sono suddivisi seconda dei motivi per i quali si richiede l’ingresso.
Il visto per studio ha una validità che corrisponde al periodo necessario per la frequentazione del corso, questo deve essere dimostrato per mezzo di una documentazione specifica rilasciata dalla scuola o dall’ente presso cui si terrà il corso di studio.
Il visto per il ricongiungimento familiare di cittadini stranieri dura per un anno partire dalla data del suo rilascio, questo genere di visto per stranieri viene concesso ai cittadini stranieri che ottengono il un nulla osta al ricongiungimento familiare.
Il visto per lavoro viene rilasciato ai cittadini stranieri per i quali il datore di lavoro regolarmente residente in italia presentare a proprio nome una richiesta di nulla osta per il lavoro presso lo sportello unico per l’immigrazione presente nella provincia di riferimento al luogo dove si svolgerà l’attività lavorativa.
Solo una volta ottenuto il nulla osta dallo sportello unico per l’immigrazione il visto per lavoro verrà autorizzato.
Nei casi si abbia necessità di ottenere un visto per lavoro autonomo è necessario presentare i requisiti professionali e morali necessari per svolgere analoga professione al pari di un qualsiasi altro cittadino italiano che svolga lo stesso tipo d professione.
Anche in questo caso è necessario ottenere un permesso di soggiorno che dovrà essere rinnovato presso la questura competente almeno 60 giorni prima della scadenza, in modo che la questura possa verificare le condizioni previste dalla legge del cittadino straniero.
Una volta entrati in italia le motivazioni per cui si desideri continuare a resta nel paese possono variare con il tempo ed il variare degli obbiettivi per cui si intende rimanere in italia.
In questi casi quando dovremo rinnovare il permesso di soggiorno potremo variare la tipologia di permesso in modo che questo soddisfi in modo più adeguato al prolungamento della permanenza in italia.
Per effettuare una conversione del permesso di soggiorno è necessario rivolgersi presso lo sportello unico per l’immigrazione della prefettura territoriale competente, la risposta dell’ente preposto deciderà se accettare la conversione facendo riferimento alla disponibilità delle quote di ingresso previste dal decreto flussi.
Per il permesso di soggiorno rilasciato per motivi di studio può essere richiesta la conversione in un permesso di soggiorno per attività lavorative di vario genere.
Avendo già un permesso di soggiorno per lavoro stagionale è possibile richiedere la conversione in un permesso di soggiorno per un lavoro continuativo a patto che si abbia un contratto di lavoro di almeno un anno.
In casi particolari il visto per entrare in italia può essere richiesto direttamente anche presso la frontiera purché si soddisfi precisi criteri che fanno riferimento a leggi specifiche sia italiane che in base all’accordo di schengen.
Di seguito elenchiamo alcuni casi in cu è prevista la deroga alla possibilità di richiedere un visto di ingresso in italia direttamente alla frontiera:
Documentazione giustificativa che dimostra l’esistenza di motivi eccezionali per cui è necessario l’ingresso nel paese oltre alla motivazione per la quale non è stato possibile fare richiesta anticipatamente.
La necessità di transitare in italia per fare ritorno nel proprio paese di origine, in questi casi in cui si fa richiesta di visto direttamente alla frontiera è prevista la possibilità di derogare all’obbligo di disporre di un’assicurazione sanitaria in tutti quei casi in cui non è disponibile al valico di frontiera di riferimento.
Si deve comunque tenere conto che un visto rilasciato alle frontiere non da gli stessi diritti di un visto regolarmente richiesto presso le ambasciate o ai consolati.
I visti rilasciati le frontiere per casi eccezionali autorizzano il titolare ad un periodo di soggiorno per una durata massima di quindici giorni, nei casi in cui il vostro sia richiesto solo per avere il transito presso il proprio paese di origine o altri paesi la durata del soggiorno corrisponde solo al tempo necessario per arrivare nei paesi di destinazione.