Visto Italia per Stranieri per Studio e Lavoro o Ricongiungimento Familiare

Per venire in Italia è necessario fare richiesta di visto che presso le ambasciate o le sedi consolari italiane presenti nel paese di residenza del cittadino straniero che desidera entrare in Itali.
In tutti quei casi in cui il visto viene richiesto per motivi di immigrazione contestualmente al visto deve essere rilasciato il permesso di soggiorno.
Nonostante siano presenti ambasciate e consolati italiani in tutti i paesi stranieri presso le quali un cittadino straniero può richiedere la documentazione e fare personalmente richiesta per avere un visto per italia esiste la possibilità di rivolgersi direttamente ad un’ agenzia visti Firenze o di altre città italiane presso le quali previo il pagamento del servizio si può ottenere in modo facile e veloce il visto necessario ad entrare e permanere sul territorio italiano.
Il rilascio del permesso di soggiorno in italia è competenza delle questure di riferimento del luogo dove si trova lo straniero, dopo aver eseguito le procedure di richiesta sono necessari meno di dieci giorni lavorativi per ottenere il documento che fornisce l’autorizzazione di restare in italia.
Per ottenere il permesso di soggiorno è necessario stipulare un accordo con lo stato italiano dove si certifica la propria volontà di integrazione, unica prerogativa per stipulare tale richiesta è quella di avere più di 16 anni.
Per quanto riguarda i visti per italia ne esistono di varie tipologie che sono suddivisi seconda dei motivi per i quali si richiede l’ingresso.
Il visto per studio ha una validità che corrisponde al periodo necessario per la frequentazione del corso, questo deve essere dimostrato per mezzo di una documentazione specifica rilasciata dalla scuola o dall’ente presso cui si terrà il corso di studio.
Il visto per il ricongiungimento familiare di cittadini stranieri dura per un anno partire dalla data del suo rilascio, questo genere di visto per stranieri viene concesso ai cittadini stranieri che ottengono il un nulla osta al ricongiungimento familiare.
Il visto per lavoro viene rilasciato ai cittadini stranieri per i quali il datore di lavoro regolarmente residente in italia presentare a proprio nome una richiesta di nulla osta per il lavoro presso lo sportello unico per l’immigrazione presente nella provincia di riferimento al luogo dove si svolgerà l’attività lavorativa.
Solo una volta ottenuto il nulla osta dallo sportello unico per l’immigrazione il visto per lavoro verrà autorizzato.
Nei casi si abbia necessità di ottenere un visto per lavoro autonomo è necessario presentare i requisiti professionali e morali necessari per svolgere analoga professione al pari di un qualsiasi altro cittadino italiano che svolga lo stesso tipo d professione.
Anche in questo caso è necessario ottenere un permesso di soggiorno che dovrà essere rinnovato presso la questura competente almeno 60 giorni prima della scadenza, in modo che la questura possa verificare le condizioni previste dalla legge del cittadino straniero.
Una volta entrati in italia le motivazioni per cui si desideri continuare a resta nel paese possono variare con il tempo ed il variare degli obbiettivi per cui si intende rimanere in italia.
In questi casi quando dovremo rinnovare il permesso di soggiorno potremo variare la tipologia di permesso in modo che questo soddisfi in modo più adeguato al prolungamento della permanenza in italia.
Per effettuare una conversione del permesso di soggiorno è necessario rivolgersi presso lo sportello unico per l’immigrazione della prefettura territoriale competente, la risposta dell’ente preposto deciderà se accettare la conversione facendo riferimento alla disponibilità delle quote di ingresso previste dal decreto flussi.
Per il permesso di soggiorno rilasciato per motivi di studio può essere richiesta la conversione in un permesso di soggiorno per attività lavorative di vario genere.
Avendo già un permesso di soggiorno per lavoro stagionale è possibile richiedere la conversione in un permesso di soggiorno per un lavoro continuativo a patto che si abbia un contratto di lavoro di almeno un anno.
In casi particolari il visto per entrare in italia può essere richiesto direttamente anche presso la frontiera purché si soddisfi precisi criteri che fanno riferimento a leggi specifiche sia italiane che in base all’accordo di schengen.
Di seguito elenchiamo alcuni casi in cu è prevista la deroga alla possibilità di richiedere un visto di ingresso in italia direttamente alla frontiera:
Documentazione giustificativa che dimostra l’esistenza di motivi eccezionali per cui è necessario l’ingresso nel paese oltre alla motivazione per la quale non è stato possibile fare richiesta anticipatamente.
La necessità di transitare in italia per fare ritorno nel proprio paese di origine, in questi casi in cui si fa richiesta di visto direttamente alla frontiera è prevista la possibilità di derogare all’obbligo di disporre di un’assicurazione sanitaria in tutti quei casi in cui non è disponibile al valico di frontiera di riferimento.
Si deve comunque tenere conto che un visto rilasciato alle frontiere non da gli stessi diritti di un visto regolarmente richiesto presso le ambasciate o ai consolati.
I visti rilasciati le frontiere per casi eccezionali autorizzano il titolare ad un periodo di soggiorno per una durata massima di quindici giorni, nei casi in cui il vostro sia richiesto solo per avere il transito presso il proprio paese di origine o altri paesi la durata del soggiorno corrisponde solo al tempo necessario per arrivare nei paesi di destinazione.

Zero idee regalo? Ecco perché i viaggi sono un’ottima alternativa

Quando si avvicinano le feste arriva anche il momento di pensare ai regali. Ogni anno e in varia occasioni, come feste di laurea, Natale, Pasqua, compleanni o altri eventi tante persone si trovano di fronte a scegliere che cosa comprare. Quando è una persona non intima può essere è più facile, mentre quando è una persona importante vogliamo prendere qualcosa che si contraddistingui. Infatti, ci sono sono tante possibili idee regalo. Alcune di queste si possono inserire tra l’oggettistica, la tecnologia, l’abbigliamento oppure delle esperienze dirette.

Ognuna di queste dipende anche dai gusti della persona, perché chi è proiettato verso gli sport sicuramente apprezzerà un regalo che includa un’esperienza, come un’escursione, un parco avventura oppure un viaggio.

Ricevere un viaggio come regalo

I viaggi regalo sono un’ottima idea per un evento importante, come la laurea. Molti amici si trovano in difficoltà quando è necessario scegliere il regalo e comprare dei biglietti o dei buoni da spendere in una compagnia aerea è spesso una delle migliori idee da fare.

Inoltre, un altro vantaggio di regalare un viaggio è il fatto di permettere di vivere un’esperienza e lasciare che una persona viva un’avventura. I viaggi, infatti, sono questo, avventure in cui una persona si confronta con se stesso ed esplora il mondo. Molti preferiscono viaggiare da soli mentre altri in compagnia di due o tre persone. A seconda dei casi, in ognuna di queste occasioni ci sono dei pro e dei contro. Viaggiare da soli significa essere indipendenti mentre viaggiare con altri significa stare in gruppo e relazionarsi con altre persone. Inoltre, chi non è abituato a viaggiare si rende conto che andare in vacanza con amici o in famiglia significa passare ventiquattr’ore con altre persone. In questi casi, specie nei viaggi lunghi, è fondamentale ritagliarsi degli spazi per se stessi in modo da mantenere un buon equilibrio.

Quando invece si regala un viaggio generalmente la destinazione è una meta ricca di divertimento. Da una città alla moda fino a una settimana bianca in montagna è importante che ci sia un buon spirito d’avventura e adattamento.

Un altro buon motivo per cui fare dei viaggi regalo per una ricorrenza è il fatto che il destinatario lo può utilizzare quando preferisce. Generalmente, l’utilizzo di buoni vacanza hanno una durata che può raggiungere sei mesi o un anno e c’è sufficiente tempo per pianificare ogni dettaglio.

Vacanza significa staccare la spina

Le vacanze sono un altro ottimo modo anche per rilassarsi. Ogni tanto è importante concedersi un fine settimana in un centro benessere e lasciare andare il corpo e la mente. Anche fare dei massaggi potrebbe essere un buon modo per riuscire a rimettersi in sesto e ricaricare le batterie. Può accadere che una persona si senta stanca dopo alcuni mesi di frenetico lavoro e fare un viaggio per riposarsi è sicuramente un’ottima idea.

Ecco che cosa c’è da sapere per organizzare un regalo avventura

Quando si va in vacanza è fondamentale l’organizzazione del viaggio. Sia in quelli piccoli o in quelli di grandi periodi, come 1 o 2 mesi, si tratta di pianificare quelle piccole cose che permettono di evitare gli imprevisti.

Organizzare il viaggio, scegliere i periodi in cui partire, individuare i luoghi di interesse, scegliere l’hotel in cui sistemarsi e comprare in anticipo alcune escursioni potrebbe risultare stressante prima di partire.

Partire per una vacanza con un regalo avventura

Per evitare questo è fondamentale sapere che ci sono anche dei pacchetti vacanza low cost che possono essere acquistati. In questi, è possibile optare per differenti servizi come la colazione inclusa, varie escursioni oppure attività a cui partecipare.

La scelta di un pacchetto viaggi ha sicuramente dei vantaggi rispetto a prenotare tutto da soli. Infatti, le persone scelgono queste modalità di vacanza perché riescono a risparmiare anche in termini di tempo. Questo è il primo vantaggio dei pacchetti vacanza low cost perché delegare l’organizzazione del viaggio è sicuramente uno dei migliori modi per non stressarsi prima della partenza.

Un secondo vantaggio dei pacchetti vacanza è il fatto che i pasti sono inclusi. Colazione, pranzo e cena non prevedono un costo aggiuntivo. Inoltre, se si va in vacanza con amici è possibile anche mangiare insieme, partecipare agli eventi della vacanza organizzata e rilassarsi per una settimana.

Ci sono tanti pacchetti vacanza pre-organizzati. Alcuni di questi permettono di andare in luoghi molto lontani come la Thailandia, Zanzibar e altre località esotiche come le Maldive o la polinesia francese. Oppure semplicemente nella regione in cui risiediamo.

Pianificare una di queste vacanza sicuramente ha un suo costo e se fatto con largo anticipo è possibile risparmiare. Inoltre, affidarsi a un pacchetto vacanza organizzato da un’agenzia permette delegare i passi burocratici della prenotazione.

Uno di questi passaggi è quello di avere il passaporto per fare dei viaggi internazionali. Quando si esce dall’europa con i pacchetti vacanza è importante avere tutti i documenti, originali e con la copia, per evitare qualsiasi imprevisto. Inoltre, chi va in zone asiatiche con clima differenti deve sapere anche che è necessario fare alcuni vaccini per evitare di contrarre alcune malattie. Questa è considerata come una prassi e avere ogni informazione a riguardo è fondamentale rivolgersi al proprio medico curante.

I migliori regali avventura da ricevere

Una terza caratteristica dei pacchetti vacanza è quella che possono trasformarsi anche in un regalo avventura con Waynabox, ad esempio. Che cosa significa? Si tratta di un nuovo per far viaggi. Partire per una vacanza ricevuta come regalo che includa delle attività ricche di avventura permettono di vivere tante emozioni differenti.

Tra queste attività da regalare possono esserci il salto con il paracadute, arrampicata, canoa, rafting oppure una semplice giornata di trekking in un luogo di interesse naturale.

In uno di questi è fondamentale sapere che il regalo sia perfetto per chi lo riceve. Ci sono anche tante cose da sapere e per azzeccare il regalo giusto conviene porre alcune domande esplorativa senza dare troppo nell’occhio.

Concerto di Pasqua 2019 Dalle tenebre alla sua ammirabile luce

Dalle tenebre alla sua ammirabile luce” Concerto di Pasqua 2019 dell’Associazione Culturale Noi per Napoli

Tra i protagonisti  del Concerto gli artisti lirici Olga De Maio soprano ed il tenore Luca Lupoli del Teatro San Carlo con Benedetto Casillo come voce recitante,  in una realizzazione della Passione Secondo San Matteo in Musica, immagini e testi in lingua napoletana. 

L’Associazione Culturale Noi per Napoli presenta ” Dalle tenebre alla sua ammirabile luce” titolo del Concerto di Pasqua 2019 che verrà realizzato il 14 aprile 2019 alle h.18.30,nel giorno della Domenica delle Palme, presso la Basilica dello Spirito Santo in Via Toledo a Napoli : protagonisti saranno il soprano Olga De Maio, il tenore Luca Lupoli, artisti del Teatro San Carlo, ideatori e direttori artistici del Concerto, con il tenore Lucio Lupoli, il flautista Andrea Ceccomori,l’arpista Gianluca Rovinello, il pianista Maurizio Iaccarino e con la partecipazione straordinaria dell’attore Benedetto Casillo come voce recitante, il giornalista Giuseppe Giorgio presenterà l’evento.

Verrà rappresentata una narrazione in musica,immagini e parole della Passione di Gesù Cristo secondo San Matteo in lingua napoletana, con progetto immagini tratte dal film di Pier Paolo Pasolini Il Vangelo secondo Matteo curato da Davide Guida.

Il racconto della Passione sarà articolato dell’esecuzione di brani strumentali e vocali di autori quali Bach,Pergolesi, Stradella,Refice,Albinoni, Haendel, Mozart, Rossini, Verdi, Orff,Massenet,Cocciante che si alterneranno alla recitazione di passi tratti da un’edizione volgarizzata in lingua napoletana da un intellettuale napoletano del 1860 del Vangelo di San Matteo.

Dall’incipit delle tenebre della condizione umana di peccato e fragilità dell’uomo,espressa dal tradimento di Giuda,fino alla mirabile luce della Resurrezione di Gesù Cristo, passando attraverso gli episodi del suo processo, crocifissione e morte, illustrate dalle veristiche scene pasoliniane, musica,canto,immagini e parole accompagneranno gli spettatori con grande pathos, emozioni, coinvolgimento a vivere ed a riflettere su uno degli Eventi capitali e più straordinari della storia del cristianesimo ed a viverlo come preparazione alla festività della Pasqua imminente!

L’evento si inserisce sempre tra le iniziative a sfondo benefico che l’Associazione Culturale Noi per Napoli destina alla mensa dei senzatetto di S.Francesco e S.Chiara di Piazza del Gesù attraverso la consegna diretta di una spesa di generi alimentari di prima necessità!

L’iniziativa verrà patrocinata dell’Assessorato alla Cultura del Comune di Napoli, dalla Presidenza del Consiglio della Regione Campania , sarà seguita dalle telecamere di “In Citta” delle giornaliste Lorenza Licenziati e Laura Bufano, coordinatrice logistica ed organizzativa dell’evento e dalla DG PhotoArt di Davide Guida.

Il Concerto sarà preceduto a partire dalle h.17.00 dalle visite guidate alla Basilica dello Spirito Santo a cura di Medea Art .http://www.medeart.eu/

Contributo di partecipazione € 15

Infoline : 3394545044/ 327 7589936

Email : noipernapoliart@gmail.com

http://www.noipernapoli.it

Tickets point: Edicola Piazza del Gesù

Biglietterie Go2 ( Feltrinelli, Box Office Galleria Umberto, il Botteghino via Pitloo n.3 Vomero e tutti gli altri indicati sul sito https://www.go2.it/evento/concerto_di_pasqua_-_dalle_tenebre_alla_sua_ammirabile_luce/3957

Tickets online https://www.go2.it/evento/concerto_di_pasqua_-_dalle_tenebre_alla_sua_ammirabile_luce/3957

Come organizzare una vacanza avventura indimenticabile

Ci sono tanti modi per fare una vacanza e rilassarsi e , anche se l’idea comune di questi è considerata come una vacanza classica, ci sono anche altri modi per riuscire a divertirsi. Infatti, con il passare del tempo stanno diventando sempre più popolari le vacanze avventura. Che cosa sono? In linea di massima sono ben differenti da una vacanza classica perché queste avvengono in luoghi particolari, come in mezzo alla natura e prevedono delle varie attività.

Hanno molte caratteristiche, prima di tutto sono fatte all’aria aperta e includono tanti tipi di sport a cui è possibile partecipare. Non solo, le avventure possono avvenire anche in in città con particolari tipi di pacchetti vacanza.

Vediamo quali alcune attività che si possono fare durante una vacanza avventura.

Quali sono le vacanze avventure più belle?

Trascorrere una giornata di trekking e dormendo nei rifugi in montagna è un bel modo per vivere una vacanza avventura. Infatti, passare del tempo all’aria aperta permette di rilassarsi, vedere nuovi paesaggi a divertirsi insieme agli amici.

Chi ama le emozioni forti può partecipare a sport adrenalinici come il paracadutismo, il rafting e il parapendio. Il rafting è considerato più soft rispetto agli altri due sport e farlo durante l’estate è l’ideale. L’acqua fresca di montagna permette di rinfrescarsi dalla calura estiva e dato che si tratta di uno sport di gruppo è possibile divertirsi anche con gli amici.

Ci sono, inoltre, anche altri tipi di vacanze avventure che si distanziano dalla classica vacanza nel fine settimana. Una di questo sono i viaggi al buio, perché l’agenzia che organizza la vacanza rivelerà pochi giorni prima la destinazione e il tipo di pernottamento assegnato.

Esistono tanti altri tipi di sensazioni che possono far vivere una vacanza indimenticabile. Una di queste è la vacanza in barca perché permette di esplorare un tratto di coste con acque e scogli spettacolari. Questa tipologia di vacanza è più indicata per l’estate perché il buon tempo e il caldo rendono il viaggio molto più confortevole rispetto ad altri giorni.

Inoltre per stare bene è fondamentale prendersi dei giorni dedicati a se stessi. Alcune volte sono necessari dei viaggi solitari mentre in altre occasioni è fondamentale avere delle persone con noi. In definitiva, dipende molto dal tipo di vacanza che si decide di organizzare.

Una vacanza avventura è anche un regalo perfetto e può essere la soluzione giusta per un evento importante. Laurea, anniversario o compleanno sono le occasioni giuste per regalare una vacanza avventura e lasciare che l’adrenalina ci porti in viaggio. Per organizzare una vacanza avventura è semplice. Un buon modo per partire è pensare al tipo di attività sportiva ci manca da fare, come la canoa, il rafting o il banjo jumping. Oppure un’esperienza che manca da vivere, come un viaggio in barco o l’arrampicata.

Cosa fare a Rovigno

Rovigno è situata lungo la costa occidentale dell’Istria ed è veramente una cittdina deliziosa, un misto tra una città medioevale e un centro turistico moderno. Il centro urbano è posizionato su quella che un tempo era un’isola e lo stretto che la separava dalla costa è stato riempito durante il XVIII secolo.

Il centro storico è praticamente privo di parcheggi, specialmente per camper, ne esiste solo uno a nord del centro, sul mare. Arrivati a Rovigno da sud vediamo per prima cosa il porto, è stracolmo di pescherecci e alle sue spalle c’è una zona pedonale dove ci sono localini e ristorantini.

Vista l’impossibilità di fermarci nel centro del paese col camper, ci dirigiamo al campeggio POLARI. Questo campeggio offre molti servizi, dalle gite in barca alle escursioni via terra ed è veramente grande e ben organizzato. C’è anche un’area riservata ai naturisti.

Il campeggio si raggiunge prendendo la strada litoranea che da Rovigno va verso sud; questa strada è senza uscita e vi porterà direttamente all’ingresso del campeggio. Sbrigate le formalità di check-in abbiamo scelto il posto migliore, come al solito a tre metri dal mare, abbiamo preso le montain bikes e siamo partiti alla volta della città vecchia. Dal Polari infatti è possibile raggiungere in bicicletta il centro storico percorrendo una splendida pista ciclabile sul mare, sulla quale si alternano piccole insenature e pinete.

Dopo una breve visita parentale, è ormai buio ed è ora di cena e quindì, affamati ci addentriamo e inerpichiamo per i vecchi vicoli per scovare qualche trattoria, pare che a Rovigno preparino piatti squisiti a base di pesce fresco pescato qualche ora prima, il tutto a prezzi abbordabili anche se oggi non è più come durante il comunismo quando si facevano delle grosse mangiate con 10 mila lire. Decidiamo di provare la trattoria “da Giannino”, il proprietario è Italiano. La cena è ottima e abbondante, si finisce con un carpaccio di tonno fantastico il tutto per la modica cifra di 20 euro a testa (compreso vino, caffè e digestivi).

I vicoli di Rovigno vecchia sono pieni di botteghe di artigiani ed artisti, si respira una strana aria, quasi di Italia, difatti qui è rimasta una consistente minoranza italiana che parla ancora il dialetto locale, con la tipica cadenza del nord-est. C’è però anche la presenza e i segni del popolo slavo e del passato regime comunista. Siamo in Croazia ma si parla italiano, non vi preoccupate. Una passeggiata obbligata è quella, peraltro non impegnativa, alla chiesa di Sant’Eufemia. Il campanile dl Sant’Eufemia, alto una sessantina dl metri, termina alla sua sommitá con la statua bronzea della Santa che il vento fa girare sul proprio asse. Si può salire sul campanile grazie ad una scala in legno molto vecchia a “prova di vertigini”, e da lì ammirare uno splendido panorama.

COME ARRIVARE

Noi siamo arrivati a Rovigno da sud, dopo aver percorso tutta la strada litoranea dallo sbarco del traghetto per Rab siamo entrati nella città di Fiume/Rieka (estremamente caotica) e ne siamo usciti imboccando la E751. Dopo circa un ora e mezza da quando abbiamo abbandonato Fiume siamo arrivati nel centro del paese.

Se siete in macchina e provenite dall’Italia, da Trieste seguite per Capodistria/Koper in modo tale da giungere al valico di Rabuiese, dal quale si entra in Slovenia. A questo punto imboccate la A1 in direzione Koper/Capodistria, e poi seguendo i cartelli per il confine per la Croazia uscirete dalla A1 e prenderete la E751. Questa è la strada che vi porterà nei pressi di Rovigno. E’ molto bella e panoramica, passa dall’entroterra e vi permette di osservare la folta vegetazione boschiva. Durante il regime comunista questa via era in pessime condizioni, oggi è ottima e percorribile senza problemi.

SPIAGGE E ISOLE

In Istria ci sono moltissime baie, insenature e isolette raggiungibili a piedi e con le barche. L’isola Sveta Katarina (Santa Caterina), e la Crveni otok (Isola di Sant’Andrea, un tempo chiamata Isola Rossa), sono raggiungibili con dei traghetti che partono ogni 30 minuti dal porto.

LIMSKI KANAL (Canale di Leme)

A nord di Rovigno il canale di Leme è un fiordo profondo 10 Km e largo fino a 500 metri di colore turchese, un tempo rifugio dei pirati che lo usavano come base per attaccare i veneziani. Nel canale, essendo una riserva marina, è vietato entrare con imbarcazioni e nuotare è permesso solo in alcune aree. E’ fiancheggiato da verdi foreste e qui si coltivano ostriche e cozze.
Limski Kanal

SCUBA DIVING

Il diving sta diventando uno “sport” sempre più popolare in Croazia. Qui il mondo sottomarino è pieno di bellezze e misteri, infatti i fondali istriani, oltre ad essere una ricca riserva di pesca, sono interessanti anche dal punto di vista archeologico. Le imbarcazioni che in passato navigavano lungo le coste trasportando vari generi alimentari e qui affondate ci hanno lasciato molti reperti molti dei quali ancora integri. La temperatura dell’acqua nelle stagioni estive varia tra i 23 ai 27 gradi, si può quindi nuotare piacevolmente da Maggio fino a Settembre.
Associazione sportiva Studi Nettuno
Centro immersioni Petra

IN BICI

L’Istria ha circa 60 sentieri percorribili in biciletta che si allungano su 1500 km, un vero paradiso per i bikers. Attenzione che la maggior parte di questi sentieri sono in montagna e richiedono una certa esperienza e preparazione atletica.
Istria Bike

FREE CLIMBING

Una delle caratteristiche dell’Istria è la sua conformazione geologica. Nella penisola ci sono numerose formazioni rocciose ideali per chi pratica l’arrampicata sportiva ed esistono oltre 300 vie tracciate, di varie difficoltà. Il Free climbing club organizza dei “climbing tours” anche per principianti accompagnati da una guida professionale.

GROTTE di Baredine

Le grotte di Baredine nel 1986 sono state proclamate monumento della natura. Si trovano vicino a Visignano a poca distanza da Parenzo.

Grotte Baredine

TERME d’Istria

Istarske Toplice è una località termale posta nella valle del fiume Quieto a circa 10 km da Montona con acque solforose e ricche di minerali. Le alte rocce sopra il sanatorio sono allestite per le arrampicate sportive.

  • Terme Istarske
  • Terme Tuheljske
  • Terme Bizovacke
  • Strade del vino

Vacanze in Croazia: suggerimenti prima di partire

La Croazia pur avendo vissuto momenti drammatici all’inizio degli scorsi anni ’90 con una guerra per il raggiungimento dell’Indipendenza è oggi una delle principali mete turistiche d’Europa ed un paese accogliente e sicuro. Con 2000km di splendide coste e 1.185 isole, di cui solo 50 abitate, è ancora possibile scoprire angoli di natura incontaminata e caratteristici villaggi di pescatori.

L’entroterra è caraterrizzato da dolci colline e fornisce numerose occasioni per esplorazioni ed escursioni a piedi.

All’estremità settentrionale la penisola dell’Istria ospita località di villeggiatura piuttosto turistiche oltre ad antiche città veneziane come Porec e Rovigno. Spostandoci a sud incontriamo il Golfo del Quarnaro con le isole di Cres, Losinj, Krk che, pur essendo molto turistiche, hanno conservato un buon numero di angoli tranquilli.

Spostandoci ancora verso sud, non lontano dalla costa troviamo l’isola di Rab (Arbe) con la sua bellissima città medioevale circondata completamente da mura e i suoi quattro campanili romanici. A sud del Golfo del Quarnaro incontriamo la Dalmazia, una regione aspra ma caratterizzata da coste ed isole magnifiche, con villaggi di pescatori e città storiche arrampicate sulla costa ed immerse in olivi secolari.

La costa è caraterrizzata da un clima mediterraneo, con estati calde ed inverni miti mentre nell’entroterra prevale un clima caldo in estate ed estremamente freddo in inverno in parte anche alpino. Il periodo di alta stagione coincide con i mesi di luglio e agosto mentre i mesi più rilassanti sono quelli di maggio, giugno e settembre quando la maggior parte dei turisti non è ancora arrivata o è già partita, e gli alberghi applicano le tariffe di bassa stagione.

Documenti per andare in Croazia

Per entrare in Croazia in automobile bisogna avere la patente di guida e la carta verde (tranne nei casi in cui viene regolato diversamente). Tutti i danni sui veicoli devono essere denunciati al confine di stato, ed è necessario avere l’assicurazione.

Mezzi per muoversi in Croazia

Il modo più comodo per spostarsi in Croazia è sicuramente con un proprio veicolo, che sia macchina, moto o camper. I campeggi sono tanti, generalmente immersi nel verde e ben segnalati. Ricordiamo che è assolutamente vietato fare campeggio libero in Croazia. In tutte le città Si può facilmente noleggiare una macchina e dormire in camere private o appartamenti.

Viaggiare in aereo

La Croazia è facilmente raggiungibile in aereo con la compagnia di bandiera Croatia Airlines e Alitalia con voli diretti da Roma per Spalato e Dubrovnik. A partire dal 2004 sono attivi con voli ALITALIA sarà operativa la tratta Milano-Zagabria-Milano. Altre compagnie aeree che volano in Croazia: Adria Airways, Aeroflot, Air Bosna, Alitalia, Austrian Airlines, Air France, Avioimpex, British Airways, CSA, Lufthansa, LOT, Malev e Turkish airlines.

Viaggiare in treno

La linea ferroviaria per l’Oriente passa da Trieste ed arriva fino a Zagabria, per poi proseguire verso la Turchia. Viaggiare in treno non è semplice anche perchè sulla costa, eccetto a Zagabria, la linea ferroviaria non c’è.

Viaggiare in autobus

  • Le Autolinee Triestine (tel.040/425001) effettuano partenze giornaliere tutto l’anno per Umago, Parenzo, Pola e Dubrovnik.
  • Autobus Milano Zagabria 3 volte alla settimana: mercoledì,venerdì, domenica con partenza alle ore 22.00 ed arrivo a Zagabria il giorno dopo alle ore 07.30.
  • La Saita Autolinee (tel.040/425001) effettua partenze giornaliere tutto l’anno per Fiume.
  • La compagnia Cuzzoni e Gilona (tel.0382/84025) effettua il servizio solo nei mesi estivi, partendo da Meda con fermate a Pavia, Vigevano, Abbiategrasso, Milano, Trieste, Porte Rose (tappa slovena), Umago, Parenzo, Rovigno e Pola.

Viaggiare in traghetto

Le compagnie di navigazione che da Ancona e Bari raggiungono la Croazia sono la Jadrolinija, la SEM e la Adriatica Navigazione.

Spiagge naturiste in Croazia

Il naturismo in Croazia risale agli anni ’30 e pare che l’isola di Rab ne sia stata la pioniera. La prima spiaggia naturista a Rab fu aperta personalmente da Richard Ehrman, il presidente della Federazione Internazionale dei Naturisti nel 1934. Oggi la Croazia offre una gran varietà di servizi per naturisti, spiaggie, campeggi, hotel e appartmenti. Le spiaggie naturiste sono segnalate come “FKK”, l’abbrevazione della parola tedesca “Freikörperkultur” (Free Body Culture).
Su tutte le coste è possibile trovare anche spiaggie naturiste “libere”.

Eventi in Croazia

  • Rassegna internazionale di folclore (Zagreb): 21 – 25 luglio
  • Festival internazionale del bambino a Šibenik: 19 giugno – 3 luglio
  • Festival estivo di Dubrovnik: 10 luglio – 25 agosto
  • Ricami di Ðakovo rassegna folcloristica della Slavonia: 27 giugno – 4 luglio
  • Serate musicali nella chiesa di San Donato di Zadar: 5 luglio – 9 agosto
  • Estate di Spalato- Festival musicale: 14 luglio – 14 agosto
  • Serate musicali di Osor: luglio-agosto
  • Sinjska Alka (“Giostra dell’anello”) di Sinj: 6 – 8 agosto
  • Carnevale di Rijeka: 3 febbraio – 22 febbraio
  • Serate autunnali di Vinkovci: 17 – 19 settembre
  • Serate barocche di Varaždin: 17 settembre – 3 ottobre
  • Festival delle “klape” dalmate a Omiš 2004: 2 – 24 luglio
  • Pula Film Festival – Rassegna del cinema croato ed europeo: luglio – agosto
  • Motovun Film Festival: 26 – 30 luglio
  • EUROKAZ Festival internazionale di teatro d’avanguardia a Zagreb: 24 giugno – 1 luglio
  • Settimana di danza moderna Zagreb: 21 – 31 maggio
  • Concerti di musica classica presso la Basilica Eufrasiana di Porec: tutta l’estate.

Numeri utili in Croazia

Vigili del fuoco tel. 93;
Polizia tel. 92;
Pronto Soccorso tel. 94;
Soccorso Stradale HAK tel. 987.

Prefissi internazionali
00 387 prefisso per il Paese
33 Sarajevo; 72 Zenica; 75 Tuzla; 88 Mostar

Fuso orario in Croazia

1 ora avanti rispetto all’orario del Meridiano di Greenwich; stesso orario del Meridiano rispetto all’Italia

Altre informazioni utili prima di andare in Croazia

La Croazia non è più una destinazione così conveniente come era negli anni Ottanta, ma le spese per dormire e mangiare rimangono basse rispetto al resto dell’Europa. La valuta nazionale è la Kuna (Kn) che è divisa in 100 lipa. Le monete hanno valori di 1, 5, 10, 20 e 50 lipa, e 1, 2 e 5 kuna. Le banconote hanno tagli di 5, 10, 20, 50, 100, 500 e 1000 kuna. Le valute estere possono essere cambiate nelle banche, negli uffici cambio, negli uffici postali, nelle agenzie di viaggio, negli alberghi, nei campeggi, nei marina; gli assegni possono essere riscossi nelle banche.

Ambasciata della Croazia in Italia
Cancelleria Via L. Bodio 74/76 – 00191 Roma
Tel: 0636307650/0636307300
Fax: 0636303405

Ambasciata Italiana in Croazia
Meduliceva, 22, 10000 Zagabria
Tel: 01/4846386-7-8

3 idee per due giorni di vacanza insieme

Quando arriva il momento di pensare alle ferie si inizia a pensare a cosa fare durante per una vacanza. Ci sono tante cose da fare per passare alcuni giorni di relax e molti di questi sono considerati sono dei veri toccasana per il corpo e la mente.

Infatti, il corpo umano ha bisogno sia di momenti tranquillità, sia di momenti ricchi di adrenalina. Per questo motivo le possibilità di fare vacanze alternative sono sempre di più perché vanno a toccare quello che è chiamato travel experience.

Di che cosa si tratta? È un nuovo modi di fare vacanza in cui non si tratta di essere visitatori passivi che riceve informazioni turistiche su una città, ma significa diventare protagonisti attivi della propria vacanza.

La capacità di emozionarsi è anch’essa una vera e propria vacanza perché ci permette di fare un viaggio dentro noi stessi. Anche se breve, una vacanza di pochi giorni può essere molto significativa.

Idee per fare un viaggio di pochi giorni

Di fatto, un viaggio di due soli giorni, anche se breve, permette di vivere un’esperienza unica perché può essere focalizzato in una determinata esperienza. Riguardo a queste, abbiamo stilato una serie di idee che permettono di passare un fine settimana indimenticabile.

1. Avventura nella neve

La montagna offre molte opportunità per fare una piccola vacanza. Se le piste da sci non sono distanti è possibile trascorrere un fine settimana in pieno inverno sciando o andando sullo snowboard. Con il fine settimana giusto è possibile passare un dolce week end sulla neve tornando a casa stanchi, ma contenti.

2.Viaggio con destinazione segreta

Un’altra delle fantastiche idee per due giorni di vacanza sono i pacchetti vacanza a sorpresa. Che cosa sono? Si tratta di un viaggio in cui si conosce l’aeroporto di partenza ma non quello di destinazione. Le compagnie che creano questi pacchetti sono specializzate per realizzare fine settimana ricchi di sorprese e avventure.

Infatti, la maggior parte di questi box viaggi prevede il volo di andata e ritorno e la sistemazione in hotel inclusa. Di fatto, sono pacchetti dedicati a una travel experience in cui il cuore pulsante è l’emozione di vivere una nuova avventura e di esplorare il mondo, come quando eravamo bambini.

Inoltre, è meglio pianificare questi tipi di viaggi con un leggero anticipo perché in modo da ottenere un ottimo rapporto qualità/prezzo.

3. Week end rilassante in centro benessere

Un’altra idea per trascorrere due giorni di vacanza in compagnia è quello di prenotare un hotel che ha una SPA. È un buon modo per rilassarsi e staccare dalla routine.

Non solo, ci sono molte località che possono essere scelte per passare un fine settimana dedita al benessere e alla cura del corpo.

Molte di queste si trovano nelle campagne italiane, sotto forma di agriturismi e antichi borghi medievali che racchiudono tutto il fascino della storia italiana.