Guida alla città di Catania

Guida alla città di Catania

Guida alla città di Catania

Considerata una delle città d’arte più belle al mondo, celebre per il patrimonio storico-culturale e per le tradizioni popolari.

Catania è uno dei più importanti gioielli turistici della Sicilia orientale.

Non è di certo un caso che l’Unesco abbia dichiarato il centro storico catanese uno dei patrimoni dell’umanità: vi basterà infatti trascorrervi qualche ora per comprendere come esso rappresenti un’opera meravigliosa, dall’atmosfera suggestiva e ammaliante.

Esistono innumerevoli ragioni per trascorrere una vacanza a Catania. La città siciliana, dalle origini antichissime, custodisce monumenti ed edifici storici di inestimabile valore e accoglie sul suo territorio importanti gallerie d’arte.

Se a questo aggiungete la presenza di una tradizione gastronomica senza pari e di affascinanti eventi folcloristici, capirete per qualche motivo si ritenga quasi un obbligo visitarla almeno una volta nella vita.

Per quanto la destinazione prescelta sia bella da vedere, occorre avere un’organizzazione impeccabile per far sì che la vacanza riesca nel modo migliore.

Per questo si rende necessaria una guida alla città di Catania che possa esser d’aiuto nello scoprire le bellezze della città.

Gli alberghi situati nel centro storico di Catania avranno certamente tariffe meno convenienti rispetto alle strutture situate in strade meno turistiche. Approfittando di offerte last minute, pacchetti vacanze e sconti stagionali, potrete però certamente accaparrarvi le camere di cui avete bisogno ad un prezzo più abbordabile.

Occorre infine tener presente che tra le tante virtù di Catania non vi è quella dell’efficienza

della motilità urbana. Alloggiare in un albergo situato nel centro storico vi consentirà dunque di essere del tutto indipendenti dai mezzi pubblici e di potervi godere la visita alla città nel pieno relax.

Va detto che scegliere un hotel a Catania nei pressi delle centralissime via Etnea, via Giuseppe Garibaldi o via Vittorio Emanuele II, permette di essere a pochi passi dalla splendida Piazza Duomo.

Qui troneggia da secoli la monumentale Cattedrale di Sant’Agata.

La chiesa, ricostruita più volte nel corso del tempo, è un classico esempio di barocco siciliano. Al suo interno, nella cosiddetta “cammaredda”, sono conservate le reliquie di Sant’Agata, patrona della città.

Riuscire ad ottenere una camera con vista sulla piazza renderà il vostro soggiorno a Catania se possibile ancor più incantevole. In alternativa prenotate un albergo nella vicina via dei Crociferi che, a detta di molti, è una delle strade più belle.

Lungo la via, a cui potrete accedere passando sotto l’arco di San Benedetto, si trovano diversi esempi di barocco siciliano.

Tra questi la Chiesa di San Benedetto, la Chiesa di San Francesco Borgia e la Chiesa di San Giuliano. Il viale, interamente in stile settecentesco, termina con la monumentale Villa Cerami, sede oggi della facoltà di legge.

Poco distante dall’arco di San Benedetto, nell’omonima piazza, potrete inoltre ammirare l’imponente Chiesa di San Francesco d’Assisi, al cui interno è custodito il mausoleo di Eleonora d’Angiò, principessa del Regno di Napoli

Pernottando nel cuore della città, non soltanto potrete visitarla comodamente a piedi, ma potrete raggiungere facilmente alcuni dei ristoranti più rinomati della Sicilia. Cominciare la giornata con un cannolo o una fetta di cassata siciliana, sarà per le vostre papille gustative un’esperienza indimenticabile.

La cucina siciliana, ricca di piatti prelibati, è tra le più famose nel mondo.

👉 Pubblicità

Vuoi ascoltare in streaming senza limiti? Prova Amazon Music gratis per 30 giorni!

Oltre ai dolci avrete modo di gustare succulenti primi e altrettanto deliziosi secondi a base di pesce fresco, frutta secca e liquori tipici.

Oltre a cannoli e cassate, poi, non andate via senza aver assaggiato la pasta di mandorle, la granita, il salame turco e la Pasta Elena, tipica della provincia di Agrigento ma facilmente reperibile in tutte le pasticcerie della Sicilia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *