Cosa sono le fiere del fumetto

Cosa sono le fiere del fumetto

Probabilmente quasi tutti gli appassionati di fumettistica hanno partecipato, almeno una volta nella loro vita, ad una fiera del fumetto. Oggi andremo ad analizzare un po’ più specificatamente che cosa è una fiera di questo tipo. Ad una fiera del fumetto possiamo trovare, oltre agli appassionati di fumetti, anche i fumettisti stessi, che un po’ come per una fiera del libro, vanno lì per pubblicizzare i loro lavori. Abbiamo poi anche critici del fumetto o semplici venditori, che occupano vari banchi della fiera. Ma da dove è nata l’idea di creare una fiera del fumetto? Beh sostanzialmente a metà degli anni 60 abbiamo la nascita del primo vero incontro di fumettisti, in America e precisamente a New York. Per quello che poi è diventato nel 1964 il New York Comicon. Da allora le fiere del fumetto, in tutti gli Stati Uniti, sono diventate veramente tantissime, sarebbe impossibile elencarle. Diciamo che più o meno ogni stato americano ospita il suo grande incontro di appassionati. La febbre del fumetto non ha tardato ad arrivare anche da noi, infatti è proprio in Italia che ospitiamo uno degli eventi più grandi d’Europa, la famosissima fiera del fumetto di Lucca: il Lucca Comics and Games.

👉 Pubblicità

Vuoi ascoltare in streaming senza limiti? Prova Amazon Music gratis per 30 giorni!

La fiera di Lucca nasce esattamente nel 1965, quindi possiamo ben dire che l’Europa non ha aspettato che l’America sdoganasse il fenomeno, ma in realtà il fenomeno stesso era già globale in tutte le parti del mondo. Quindi per una volta possiamo ben dire che l’America non si è inventata nulla di nuovo, la voglia di riunirsi per magnificare la propria passione c’è sempre stata in tutte le culture. Ovviamente anche il Giappone, primo produttore mondiale di Manga, ha la sua grande fiera del fumetto: la Comiket, nata nel 1975. Le fiere del fumetto sono considerate, oltre che un’occasione di grande aggregazione sociale, anche come un ritorno economico veramente notevole. Sì pensi che ad esempio il Comicon International di San Diego tira su quasi 200 milioni di dollari all’anno, che sono cifre di tutto rispetto se parliamo “solamente di fumetti”. E’ facile capire perchè per gli appassionati deve essere un’esperienza da fare assolutamente. Quindi chi può, come in Italia, recarsi al Lucca Comics, ci vada, perché è un’esperienza veramente magnifica. Ovviamente non si trovano solamente fumetti, ma ci sono anche sfilate di Cosplay, da lasciare veramente a bocca aperta, quintali di gadget e tante attività. Insomma una fiera di tutto rispetto che accontenta grandi e piccini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *