Tecnologia

“Non puoi vedere questo canale”: circa un migliaio di piattaforme pirata sono state bloccate

Moltissimi canali di IPTV pirata, in grado di trasmettere varie partite di serie A, sono stati bloccati nella giornata di ieri: il tutto si colloca, secondo quanto riportato da Il Messaggero, nell’ambito di una specifica maxi-inchiesta, condotta dalla procura di Napoli, su abbonamenti in streaming abusivi, venduti a circa 12 €, e che ieri si è conclusa con l’oscuramento di 700 pagine web e 300 IPTV, diffuse prevalentemente mediante canali Telegram.

Non è la prima volta, del resto, che vengono oscurati dalla finanza dei siti per vedere le partite, e non sarà nemmeno l’ultima a quanto pare: nello specifico, la trasmissione della partita Cagliari Sampdoria, l’altro ieri, è stata interrotta da un avviso da parte della Procura di Napoli, in cui veniva chiaramente indicato che i dati sequestrati fossero a disposizione come materiale probatorio.

(fonte)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Leultime.info è gestito e scritto prevalentemente da Salvatore Capolupo