Cosa sono le case di cura neuropsichiatriche e quali servizi offrono

Cosa sono le case di cura neuropsichiatriche

Le case di cura neuropsichiatriche sono strutture essenziali per la riabilitazione degli adulti affetti da disturbi del sistema nervoso, dove trovare un’assistenza a 360 gradi per il trattamento delle patologie neuropsichiatriche durante il periodo di degenza. Oggi questi centri utilizzano strategie innovative per la cura e la riabilitazione, attraverso un approccio multidisciplinare e la definizione di Progetti Individuali per un intervento personalizzato.

I disturbi mentali e neurologici tra gli over 65 colpiscono circa il 20% degli anziani in questa fascia d’età, secondo i dati dell’OMS, tra cui quelli più frequenti sono la depressione e la demenza. Spesso non esistono farmaci per il trattamento di queste patologie, tuttavia si possono ottenere risultati importanti attraverso la diagnosi precoce, l’assistenza socio-sanitaria qualificata e una serie di attività di supporto per migliorare il benessere delle persone affette da problematiche neuropsichiatriche.

In questo campo le case di cura Orpea propongono percorsi riabilitativi e terapeutici all’avanguardia, con interventi incentrati sul rispetto della dignità delle persone e le relazioni interpersonali, offrendo un servizio d’eccellenza sul territorio italiano contraddistinto dal marchio Clinea. All’interno delle strutture vengono presi in carico globalmente i pazienti, fornendo un sostegno medico-assistenziale di prim’ordine in regime privato o convenzionato, con soluzioni di lungodegenza, riabilitazione e assistenza extra-ospedaliera.

Le attività realizzate nelle case di cura neuropsichiatriche

Il ricovero presso una casa di cura neuropsichiatrica permette di garantire al paziente un’assistenza completa e su misura, con il supporto di equipe multidisciplinari in grado di mettere a punto percorsi di riabilitazione e trattamenti terapeutici personalizzati. Tra le prestazioni realizzate nei centri specializzati ci sono le terapie espressive, attività di gruppo in cui vengono utilizzati linguaggi di tipo creativo differenti dalla parola, offrendo la possibilità al paziente di scegliere la modalità preferita per comunicare le proprie emozioni.

Un altro approccio consiste nei gruppi a mediazione verbale, attività il cui obiettivo è il miglioramento delle relazioni interpersonali con lo sviluppo di tali capacità nel paziente, aumentandone la percezione nei confronti della sfera affettiva ed emotiva tramite terapie eseguite nei gruppi di discussione diretti. I trattamenti riabilitativi e terapeutici per i disturbi neuropsichiatrici possono avvenire anche con i gruppi psico-educazionali, in cui si lavora sullo sviluppo delle abilità sociali e il controllo delle dipendenze.

Le attività in gruppo possono prevedere anche la stimolazione cognitiva e i progetti volti alla risocializzazione dei pazienti, con azioni che possono andare dalla lettura dei giornali alla scrittura condivisa, per agevolare l’integrazione sociale e migliorare le capacità di attenzione, memoria e concentrazione. Inoltre possono essere effettuate uscite individuali e di gruppo, programmate dall’equipe multidisciplinare con lo scopo di evitare il rischio d’isolamento e favorire l’interazione sociale e sensoriale.

All’interno delle casa di cura neuropsichiatriche si possono realizzare anche trattamenti di riabilitazione motoria, infatti nei progetti individuali l’attività fisica ricopre un ruolo essenziale per il benessere psicofisico dei pazienti. Naturalmente si tratta di attività personalizzate, le quali possono andare dalle scale mediche alle sedute sulla cyclette, da svolgere in modo individuale o in gruppo. Allo stesso tempo, la riabilitazione motoria si può eseguire in palestre attrezzate o all’aria aperta, con attività innovative in questo campo come il fitwalking.

I vantaggi della riabilitazione neuropsichiatrica nelle case di cura

Le case di cura neuropsichiatriche offrono un supporto essenziale per la realizzazione di terapie e riabilitazioni mirate, grazie all’assistenza di professionisti altamente qualificati, un coordinamento multisettoriale e la presenza di strutture specifiche per il trattamento delle patologie neuropsichiatrici dei pazienti. Tale livello qualitativo è quasi impossibile da replicare nel contesto domiciliare, per questo motivo è importante valutare con attenzione questa opzione per il benessere psicofisico dei propri cari.

Nelle strutture più prestigiose e rinomate è possibile usufruire non solo di prestazioni socio-sanitarie d’eccellenza, ma anche di un comfort alberghiero di altissima qualità, in grado di svolgere una parte integrante all’interno dei percorsi terapeutici e riabilitativi. Si tratta di una soluzione da considerare per il trattamento di una serie di disturbi neuropsichiatrici, come la depressione, la psicosi, l’ansia e i disturbi della personalità, oltre alle dipendenze come l’alcolismo e le patologie psicogeriatriche degli over 65.

Potrebbero interessarti anche...

Seguici sul canale Telegram ufficiale @leultime

Leultime.info è un progetto web Capolooper