Esistono funghi che infettano formiche per via aerea. E poi fanno nascere altri funghi dai loro corpi

Se vi dicessimo che esistono dei funghi che sono in grado di infettare con le proprie spore, per via aerea, delle povere formiche usandole poi come “contenitori” per germogliare ulteriori spore, ci credereste? A volte la natura è in grado di riservare delle sorprese davvero considerevoli, come quella di cui vi parleremo oggi.

Un fungo parassita in grado di infettare le formiche, arrivando ad alterare il loro comportamento e distribuire le proprie spore. Lo fanno in modalità degna di un horror, in effetti, ovvero infettando i cosiddetti spiracoli per la respirazione delle formiche stesse, in particolare quelle della specie Camponotus Leonardi.

Si tratta di uno dei funghi più strani e celebri al mondo: è diffuso in tutte le foreste tropicali, soprattutto in Africa, Brasile e Thailandia. Potremmo pensare di chiamarlo in modo informale il fungo della formica zombie, per via di questo strano comportamento.

Di fatto è come se il fungo prendesse il “controllo” della mente della formica, per dirla in modo informale e non rigoroso: lo fa facendola arrampicare su un ramo, ad esempio, e aggrappandosi alla parte inferiore di una foglia prima di iniziare il proprio processo di mummificazione. Una volta bloccato l’insetto, il corpo germoglia dalla formica e rilascia spore. È possibile vedere l’effetto in questa fotografia:

Il fungo è noto alla scienza da diversi 48 milioni di anni, avendo reperito dei fossili che riconducevano a questo comportamento, tipicamente parassitario.