pop art

Se ami l’arte e le cose un po’ bizzarre ecco che la camera da letto pop art è sicuramente quello che fa per te.

La camera da letto è quella stanza che deve necessariamente esprimere la tua personalità ed il tuo modo di essere.

Lo stile pop art esprime caratteristiche come la creatività, uno spirito frizzante e tanta voglia di divertimento.

Se ami vivere con tanta spensieratezza ed anche un po’ di follia, ecco che sei capitato nel posto giusto. Siamo qui per aiutarti a creare la tua camera da letto perfettamente in stile pop art.

Le cose da sapere non sono poi molte, ma tutte estremamente importante.

Di base, comunque, ricorda sempre di dare grande attenzione al momento in cui andrai a scegliere il materasso. È un elemento fondamentale che andrà ad incidere direttamente sulla qualità del tuo sonno e, quindi, anche sulla tua salute.

Ma addentriamoci dentro all’argomento e scoprire questo stile pop art.

Camera da letto pop art: regole e consigli

La pop art nasce negli anni sessante nella bella Gran Bretagna.

Ebbe fin da subito un grande successo tanto da diffondersi in breve tempo anche nel resto dell’Europa e, successivamente, anche del mondo.

Colori accessi, oggetti di uso comune che diventano centro di un’opera d’arte. Queste le caratteristiche generali della pop art che, con qualche nostro consiglio, puoi rendere perfette anche per la tua camera da letto.

Ma bando alle ciance e cominciamo ad entrare nel vivo del discorso.

Camera da letto pop art: i mobili

La prima cosa che dobbiamo approfondire è sicuramente la scelte dei mobili di base.

Ti potrebbero interessare:  Morto Arnaldo Forlani: chi era, storia, età

Nonostante lo stili sia molto esuberante e colorato, i mobili devono avere una linea molto minimal e semplice.

Letti a baldacchino con testiere troppo lavorate od armadi in legno ricchi di fronzoli e ritagli decorati, ad esempio, sono sicuramente tabù per questo genere di arredamento.

Opta per mobili dalle linee molto semplice e pulite. Meglio ancora, poi, se scegli un colore molto chiaro come il bianco od il beige.

Infatti, a rendere tutto frizzante e speciale saranno altri particolari che ora andremo a scoprire.

Camera da letto pop art: i tessuti

Ed eccoci, ora, finalmente all’elemento che farà la magia. Stiamo parlando dei tessuti.

Infatti, sarà proprio qui che potrai giocare e lasciare andare la tua fantasia e creatività.

Di base sono obbligatori i colori accesi, soprattutto quelli primari: blu, rosso e giallo.

Opta per tessuti che abbiano queste tonalità ed, ancora meglio, se il tutto è perfettamente calibrato seguendo motivi geometrici e pattern mescolati tra di loro.

Cuscini, tende, tappetti, trapunta. Tutto deve essere colorato e stravagante.

Camera da letto pop art: gli accessori

Eccoci ora ad un altro elemento estremamente importante: gli accessori.

Tra questi non possiamo non citare, ad esempio, i quadri ed i poster.

Sicuramente avrai visto i tanti quadri con personaggi famosi come Marilyn Monre o Betty Boop ripetuti in sequenza ma con colori e sfumature diverse tra di loro.

Oppure, opere artistiche che riportano immagini di oggetti di vita quotidiana. Come il quadro raffigurante il vasetto di passata di pomodoro famoso in tutto il mondo.

Quadri simili sono proprio essenziali per dare quella vera atmosfera di pop art.

Camera da letto pop art: l’illuminazione

Infine, non potevamo non parlarti dell’illuminazione perfetta da avere in camera.

Ti potrebbero interessare:  Oggi è un giorno palindromo (22-02-2022), che cosa vuol dire

Ovviamente, non possono mancare le lampade rigorosamente a led, sia quelle che si appendono al soffitto che quelle da terra.

La luce a led, infatti, creerà un bel gioco di luci con i colori vivaci del resto della stanza dando quel tocco in più che proprio mancava.

Di Davide

Leultime.info è un blog collaborativo che ispira armonia. Sul nostro blog, promuoviamo un approccio sostanziale alla comunicazione, incoraggiando a condividere opinioni in modo costruttivo e rispettoso. Gli articoli non riflettono necessariamente la visione del proprietario del progetto.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo blog sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.