corredino neonato

È arrivato il momento di pensare al corredino del neonato e la cosa ti sta mandando un po’ in crisi.

Ogni giorno vedi mille oggetti che ti sembrano altamente necessari ma poi ti chiedi se realmente li userai o se sono solo uno spreco di soldi.

Per non parlare dei tanti vestitini così tanto belli che ti porterebbero a comprare l’intero negozio nel giro di pochi minuti.

Da un lato hai la grande voglia di acquistare tutto, dall’altra hai qualcuno che ti frena dicendoti che, poi, userai solo la metà di quelle cose.

Ma dove sta la verità? Dove quel filo sottile che separa le cose realmente utili da quelle cose invece inutili?

Abbiamo pensato di darti qualche consiglio in merito così da renderti questa importante fase meno complicata.

I prodotti per la prima infanzia sono davvero infiniti e sapersi muovere nel grande mercato diventa essenziale per preparare il corredo perfetto.

Ma bando alle ciance e cominciamo a fare sul serio.

Corredino neonato: tutto quello che devi sapere

Quando si è in dolce attesa sono davvero a milioni le domande che sorgono. Specialmente se si tratta del primo figlio.

Partiamo dal presupposto che, il corredo del neonato lo potremo dividere in cui grandi gruppi:

  • cose necessarie per l’ospedale
  • cose necessarie per la quotidianità a casa

Resa chiara questa distinzione, ecco che possiamo procedere anche con lo scoprire cosa realmente serve e cose, invece, puoi anche evitare di acquistare o magari farlo solo in un secondo momento.

Corredino neonato: cosa serve per l’ospedale

Iniziamo con lo scoprire tutto l’occorrente per l’ospedale. D’altronde sarà proprio lì che comincerà la grande avventura dell’essere genitori.

Ti potrebbero interessare:  Ville Esclusive Per La Location Matrimoni A Roma

Ogni ospedale ha la sua lista specifica che, in generale, è comunque molto simile tra di loro.

In linea generale, quello che serve è:

  • tre cambi completi comprensivi di tutina, body, calzini e berettino. Per sicurezza puoi portarne con te anche quattro di cambi. I bambini si sporcano spesso e, comunque sia, quattro ricambi ti serviranno anche a casa;
  • coperta. Nei primi giorni di vita il bimbo ha bisogno di essere coperto per restare al caldo. Ovviamente, però, dipende anche la stagione in cui ci si trova.
  • bavaglini. Meglio avere dai 5 ai 10 ricambi. Poi, li utilizzerai anche a casa.

Come vedi, non servono poi tutte queste cose e sono tutti accessori e vestiti che poi utilizzerai anche a casa.

Inutile portare ciucci, biberon, pannolini o giochini.

I pannolini vengono forniti dall’ospedale durante il ricovero e per il ciuccio ed il biberon avrai tempo di capire se siano davvero necessari o meno.

Corredino neonato: e quando si ritorna a casa?

Ecco che, dopo pochi giorni, è arrivato il momento di tornare a casa. Finalmente.

Qui il discorso si amplifica un po’ e necessita di un’attenta valutazione.

Cerchiamo di dividere tutto in categorie così da rendere tutto più semplice e più facile da gestire.

Corredino neonato: i vestiti

Di base dovresti già avere i vestiti utilizzati in ospedale.

Quei tre, quattro cambi sono più che sufficienti per il primo periodo.

Infatti, il consiglio ce ti diamo è quello di procedere sempre molto cautamente con l’acquisto dei vestiti in quanto:

  • non sai quanto sarà grande tuo figlio al momento della nascita;
  • non sai come sarà la sua velocità di crescita.

Sono davvero tanti i genitori che si ritrovano ad avere anche venti tutine con taglia 1 mese e non riuscire nemmeno a metterle tutte perchè il piccolo nel giro di quindici giorni è già cresciuto più di mezzo chilo e qualche centimetro.

Inizialmente la crescita è davvero molto rapida, quindi, opta per pochi vestiti. Pensa che bello poter fare shopping più volte nell’arco di poco tempo.

Ti potrebbero interessare:  L'educazione sessuale come priorità all'interno dei diritti sessuali e riproduttivi

Inoltre, tieni presente che gran parte dei parenti ed amici regalano vestiti. Altro motivo in più per non comprarne troppi.

Corredino neonato: i mobili

È vero, inizialmente il piccolo non necessita di una sua camera da letto intera, tuttavia, qualche mobile di supporto lo si deve avere.

  • Fasciatoio. Molto utile e comodo in quanto ti permette di avere tutto quello che ti serve per la cura e l’igiene del piccolo senza doverti spostare e magari lasciare incustodito tuo figlio (che ti ricordiamo di non farlo mai). Il consiglio in più che ti diamo a riguardo, poi, è quello di optare per un fasciatoio neutro senza troppi disegni e decori. Sono davvero bellissimi con orsetti, cuoricini, fiori, ecc., ma avere un fasciatoio neutro ti permetterà di sfruttarlo, poi, come un vero e proprio mobile.
  • Culla. I primi tempi potrai anche far dormire il piccolo nella carrozzina, ma ben presto sarà necessario avere uno spazio più ampio. Puoi optare per una culla classica, oppure un lettino con riduttore.
  • Vaschetta da bagno. Solitamente è già inclusa nel fasciatoio, in caso opta per l’acquisto separato. La utilizzerai per diversi mesi.

Corredino neonato: gli accessori

Passiamo ora a tutti quei accessori che nel corso dei primi tempi ti serviranno.

Prima di tutto, bisogna capire se opterai per l’allattamento al seno o l’allattamento artificiale.

L’allattamento al seno non richiede nulla di speciale:

  • bavaglini;
  • copri capezzoli se hai un po’ di irritazione,
  • reggiseno d’allattamento e coppette assorbi latte.

Nel caso, invece, decidessi per l’allattamento artificiale allora le cose necessarie sono:

  • biberon;
  • sterilizzatore;
  • bavaglini;
  • scalda biberon (anche se non è davvero così necessario. È molto utile, invece, quando ci si sposta da casa).

Una volta visto l’argomento “allattamento” vediamo anche il resto:

  • bilancia. Nei primi mesi è molto importante verifica ogni settimana la crescita del bambino in quanto è un indice importante per valutare che tutto stia andando nel modo giusto;
  • pannolini;
  • salviette umidificate;
  • sapone delicato;
  • crema per prevenire gli arrossamenti dal pannolino;
  • asciugamani;
  • forbice per le unghie.

Corredino neonato: ultimi consigli

Infine, ti vogliamo dare qualche ultimo consiglio su quegli oggetti che non sono altamente necessari per la cura del neonato, ma che se acquistati ti possono aiutare notevolmente.

  • Sdraietta. Utile dopo il terzo mese. Il bimbo sarà sempre più curioso e restare sulla sdraietta li permetterà di poter guardarsi intorno e soddisfare la sua voglia di conoscere il mondo.
  • Marsupio o fascia. È ormai risaputo di come il contatto con il genitore sia importante nei primi mesi di vita.
  • Baby monitor. Ti fa avere una maggiore tranquillità e serenità.

Di Davide

Leultime.info è un blog collaborativo che ispira armonia. Sul nostro blog, promuoviamo un approccio sostanziale alla comunicazione, incoraggiando a condividere opinioni in modo costruttivo e rispettoso. Gli articoli non riflettono necessariamente la visione del proprietario del progetto.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo blog sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.