Quando lo spot anti-pirateria era… pirata

A molti di noi il nome di Melchior Reitveld non dovrebbe suggerire nulla. Eppure si tratta di un musicista olandese che è stato protagonista, qualche anno fa, di una singolare situazione: fece causa per l’utilizzo della sua musica all’interno di uno spot antipirateria molto in voga anche in Italia.

Parliamo ovviamente di questo:

La musica di sottofondo di questo celebre spot è infatti di Melchior Reitveld. Che per farsi pagare per l’utilizzo di quella musica nelle intro (obbligatorie) di centinaia di DVD europei ha dovuto fare causa alla distribuzione, ottenendo un risarcimento pari a circa il 33% della somma che gli sarebbe spettata. Il contratto secondo cui aveva composto quella musica ne prevedeva un uso differente (per un festival cinematografico de 2006), e quindi l’uso attualmente presente in alcuni dei nostri cari vecchi DVD dei film preferiti non sarebbe formalmente e legalmente autorizzato.

Non ruberesti mai un’auto, non ruberesti mai una borsa, non ruberesti mai un televisore, non ruberesti mai un film. Scaricare da Internet film piratati è come rubare! Rubare è contro la legge, la pirateria è un reato!

si leggeva all’interno di quel video, ed era impossibile da skippare. Ad oggi la storia, forse, fa più sorridere che altro. O no?

Redazione

Articolo a cura di LeUltime.info.

Potrebbero interessarti anche...

Seguici sul canale Telegram ufficiale @leultime

Leultime.info è un progetto web Capolooper