Instagram e nudo: il social network cambia politica

Instagram non permette, di default, la pubblicazione di foto di nudi maschili o femminili, a differenza di altre piattaforme che sono molto più “libertine” e tolleranti; sul nudo c’è da sempre tolleranza zero, e questa forma di posizione si potrebbe spiegare considerando il target medio dell’applicazione, che è spesso e volentieri costituito da minorenni che la piattaforma (più che tutelare, in effetti) vorrebbe ardentemente mantenere all’interno della propria app.

In breve: Instagram ha modificato la propria politica per la pubblicazione di nudi, e consentirà di pubblicare foto in cui compaiono donne a seno coperto con le mani o con il braccio, ad esempio. Per fare questo, ha quasi certamente dovuto modificare il proprio algoritmo di AI (Artificial Intelligence), addestrandolo perchè riconosca questa casistica di fotografie come tollerate per la pubblicazione. Nelle condizioni d’uso ufficiali, ad oggi, non sembra pero’ essere cambiato nulla: si scrive sempre che

Non consentiamo la nudità su Instagram, con alcune eccezioni – come le foto di cicatrici post-mastectomia e le donne che allattano attivamente. Anche la nudità nelle foto di dipinti e sculture sono accettate.

A questo punto, staremo a vedere quello che succederà nei prossimi giorni: la polemica è scoppiata per il caso di Nyome Nicholas-Williams, modella curvy inglese che aveva protestato pubblicamente dopo la rimozione da parte della piattaforma di un suo nudo artistico.  Le ragioni della ragazza sembrano essere state ascoltate, per cui è plausibile (anche se, per quanto ci risulta, non ancora ufficiale) che le condizioni possano diventare più flessibili, in termini di tolleranza al nudo.