Panno occhiali antiappannamento: la mia esperienza con le LifeArt 5

Il problema dell’appannamento degli occhiali usando la mascherina sta facendo impazzire molte persone, che non riescono a trovare una soluzione: io ho utilizzato le pezzuole LifeArt 5, e mi sono trovato bene, anche se all’inizio non le usavo in modo corretto.

Lo ammetto, sono un tipico quattrocchi di periferia, indosso gli occhiali perennemente essendo miope e, di fatto, non posso farne a meno; finchè sarà necessario indossare la mascherina, di fatto, non potrò fare a meno di affrontare il problema dell’appannamento delle lenti. Vorrei parlare con voi del panno che ho trovato su Amazon per risolvere il problema. Nella speranza, ovviamente, che possa essere utile a qualcuno di voi. Le pezze antiappannamento che ho usato erano quelle che avevano il maggior numero di recensioni positive al momento dell’acquisto, ovvero le LifeArt 5.

Diciamo subito questo: l’ordine l’ho fatto davvero, come vi provo direttamente con questa screenshot.

Quindi potete stare certi che ho provato davvero questo prodotto. Sulle prime, direi che sembrano essere normalissime pezze per occhiali, le stesse che gli ottici sono soliti fornirci gratuitamente quando andiamo a farci o rifarci gli occhiali.

Sono di fatto anti appannamento, ma vanno sapute utilizzare: i passi corretti per farlo sono, come riportato nelle istruzioni (che io ho trovato solo in inglese, per inciso)

  1. come prima cosa, dovrete togliere gli occhiali e alitare sopra le lenti, in modo da farle appannare.
  2. subito dopo andate a passare la pezzuola per almeno 10-15 secondi.
  3. le prime volte lo facevo solo per 3-4 secondi e non funzionava, effettivamente. bisogna insistere per un po’ e poi effettivamente hanno la loro funzione anti-appannante
  4. ripetete i passi 1 e 2 per un paio di volte, almeno finchè la lente non si appanna più
  5. il funzionamento dell’antiappannamento è condizionato da vari fattori, tra cui: il tasso di umidità dell’ambiente (l’effetto bagnato sulla lente che molti lamentano è proprio questo, è un po’ quello che succede sul parabrezza della macchina quando fuori fa molto freddo), la posizione della testa, la vostra temperatura corporea.

Se si usano con un po’ di pazienza credo che siano, pertanto, un buon prodotto per risolvere il problema. Ricordatevi di portarvi dietro le pezzuole quando uscite perchè, soprattutto dopo qualche minuto che vi trovate fuori casa, potrebbero appannarsi di nuovo e la pezza va ripassata con pazienza per almeno un altro paio di volte, applicazioni sempre da 10-15 secondi su ogni lente.

Salvatore Capolupo

Ingegnere e consulente informatico, vivo e lavoro a Roma.

Potrebbero interessarti anche...

Seguici sul canale Telegram ufficiale @leultime

Leultime.info è un progetto web Capolooper