Sport & Giochi

Serie A: vi presentiamo la 25a giornata.

La 25a giornata di Serie A sarà un turno infrasettimanale che si disputerà nelle giornate di martedì 2, mercoledì 3 e giovedì 4.

Le partite del Martedì 2 marzo.

Lazio – Torino

Dopo un periodo di relativa tregua, il Covid entra nuovamente a gamba tesa sul campionato italiano di calcio. Il Torino che già venerdì aveva saltato l’impegno contro il Sassuolo a seguito dei numerosi casi positivi riscontrati, oggi non è potuto partire per Roma dove avrebbe dovuto affrontare la Lazio. Nonostante l’ASL torinese abbia imposto ai granata il regime di quarantena fino alla mezzanotte di oggi, impedendo quindi alla squadra di potersi recare nella capitale, il Consiglio Federale, riunitosi nel primo pomeriggio, ha decretato all’unanimità che il match si deve disputare. Questa sembra essere l’ennesima pantomima cui le alte sfere del calcio italiano sembrano avere una sadica attrazione in quanto pare evidente che la situazione si riolverà a “tarallucci e vino”: in prima istanza il giudice sportivo assegnerà la vittoria per 3 a 0 a tavolino alla Lazio più un punto di penalizzazione ai granata i quali, dopo aver fatto ricorso, si vedranno restituiti il punto e la partita verrà recuperata in altra data… siamo pronti a scommetterci!

Juventus – Spezia

Il match serale – in barba a Sanremo e ai suoi ospiti – vedrà per la prima volta assoluta lo Spezia fare visita allo stadio della Juventus. I bianconeri di Pirlo non potranno concedersi il lusso di perdere ulteriori punti dopo quelli di Verona (dove forse, per ciò che si è visto in campo, sarebbe più corretto dire che hanno guadagnato un punto piuttosto che averne perso due) perchè le milanesi in cima alla classifica stanno prendendo il largo e le tante inseguitrici che premono per un posto Champions sono lontane solo pochi punti di distanza (l’Atalanta è addirittura appaiata). Lo Spezia, dal canto suo, autentica rivelazione del campionato, andrà allo Stadium con l’animo leggero di chi vuole imporre il proprio gioco e non ha nulla da perdere, anche in virtù di una classifica per il momento più che soddisfacente. L’esito, sulla carta, appare scontato, ma i ragazzi di Italiano hanno già dimostrato di saper fare lo sgambetto alle grandi: chiedere al Milan.

Juventus-Spezia andrà in onda su Sky Sport (canale 251 del satellite) e Sky Sport Serie A (canale 202 del satellite o 473 del DT). ORARIO: 20:45

Stando alle quote scommesse che sono state pubblicate, Lazio e Juve sono nettamente favorite per la vittoria, con quote rispettivamente assestate su 1.45 e 1.30. Ma possono presentarsi possibilità interessanti per gli scommettitori: una delle due infatti potrebbe riservare sia un pareggio che una sconfitta della favorita, a sorpresa. Per i più audaci, conviene puntare probabilmente su una possibile vittoria del Torino, per quanto piuttosto difficile, quotata a 9.00 piuttosto che azzardare che la Juve perda punti ancora una volta, dopo un’annata (quella con Pirlo in panchina) che tutto sta facendo tranne convincere tifosi e addetti ai lavori. Ovviamente, data la mancata partenza del Torino per Roma, probabilmente le scommesse su Lazio-Torino verranno annullate.

Probabile formazione Juventus

JUVENTUS (3-5-2): Szczesny; Demiral, De Ligt, Danilo; Chiesa, Ramsey, Bentancur, Rabiot, Bernardeschi; Kulusevski, Ronaldo.

Probabile formazione Spezia

SPEZIA (4-3-3): Provedel; Ferrer, Terzi, Chabot, Marchizza; Leo Sena, Agoumè, Maggiore; Verde, Nzola, Farias.

Le partite di mercoledì 3 marzo

Sassuolo – Napoli

Alle 18:30 allo Gewiss Stadium di Reggio Emilia, si affronteranno Sassuolo e Napoli, in una partita che promette spettacolo. Entrambe le compagini hanno sete di punti, i padroni di casa per agganciare il treno Europa League, i partenopei per restare incollati a quello Champions. Sia De Zerbi che Gattuso dovrebbero beneficiare di alcuni ritorni dall’infermeria che, negli auspice dei tecnici, serviranno a non ripetere le prestazioni altalenanti degli ultimi tempi.

Cagliari – Bologna

Il nuovo Cagliari firmato Leonardo Semplici chiede strada agli uomini di Mihajlovic reduci dalla convincente vittoria contro la Lazio di sabato. Il Bologna è in salute e naviga in acque tranquille ma il Cagliari giocherà alla morte perchè queste sono partite in cui non può permettersi di perdere punti per raggiungere l’obiettivo minimo della salvezza in una stagione in cui si sperava di raggiungere ben altri traguardi.

Milan – Udinese

Pioli, orfano di Ibrahimovic (che saluterà i compagni dal palco di Sanremo), Calhanoglu e, forse, Rebic, dovrà inventarsi un attacco nuovo di zecca per la sfida contro l’Udinese. Viste le assenze non sarà una cosa molto facile perchè gli avversari sono una delle squadre più ordinate del campionato e, giocare in emergenza contro formazioni che della disciplina tecnica fanno un mantra, non è mai semplice. Insomma, siamo convinti che sarà una partita da gustare… poi, ovvio, se vi piace Sanremo, non cambierete canale neanche per la finale di Champions.

Genoa – Sampdoria

Il derby della Lanterna è uno dei grandi classici del calcio italiano e quest’anno vedrà opporsi due squadre in discreta salute nonostante le sconfitte nelle ultime uscite. Il Genoa, ad esclusione della partita di domenica contro il rullo compressore Inter, da quando c’è Ballardini in panchina ha macinato gioco e punti ad un ritmo che varrebbe l’Europa se non si fosse perso così tanto terreno prima. La Samp, ha perso le ultime due contro Lazio e Atalanta, ma non ha sfigurato, anzi, la squadra c’è e gioca un buon calcio come mister Ranieri insegna. Una gara tutta da vivere.

Benevento – Verona

Se i campani proporranno un calcio diverso da quello delle ultime giornate in cui hanno pensato solo ed esclusivamente a difendere, tornando a praticare un calcio spumeggiante come quello visto nella prima parte del campionato, siamo sicuri che daranno del filo da torcere al Verona. Gli scaligeri, dal canto loro, reduci dal punto con rammarico (solo la traversa non ha regalato i tre punti) di sabato contro la Juve, esibiranno il loro calcio ordinato e propositivo contro cui o si gioca ad alto livello oppure difficilmente si possono ottenere punti: questo lo sanno indistintamente sia le grandi che le piccole del campionato, contro il Verona non ci si può coprire o giocare di rimessa perchè si rischia di innescare una bomba dolorosissima.

Atalanta – Crotone

Il pronostico sembra già scritto, tant’è che probabilmente la dirigenza calabrese ha deciso di esonerare Stroppa alla vigilia della gara con l’Atalanta proprio per dare modo al neo tecnico Cosmi di prendere conoscenza con la squadra in un impegno il cui esito appare scontato. In questo momento sembrano esserci diverse categorie di differenza tra la squadra di Gasperini (ex di turno) e quella dei pitagorici. Ma la palla è rotonda e di certo il vulcanico Cosmi non vorrà vedere una squadra dimessa e rassegnata. L’Atalanta, comunque, non può permettersi di perdere punti contro l’ultima in classifica, in un match casalingo, proprio ora che ha acciuffato la Juventus al terzo posto.

Fiorentina – Roma

Match dal fascino imperituro quello tra Fiorentina e Roma. La storia ha sempre regalato grandi partite tra le due contendenti. Quest’anno troviamo i giallorossi che tornano a lottare per la Champions dopo l’opaca stagione scorsa, mentre i viola di Commisso si ritrovano nei bassifondi della classifica nonostante le aspettative di inizio stagione fossero del tutto differenti. Nessuna delle due può permettersi passi falsi e siamo quindi certi che sarà un match che entrambe giocheranno per vincere.

La partita di giovedì 4 marzo

Parma – Inter

La capolista Inter chiede strada alla penultima della classe. La squadra di Conte, per come vista nelle ultime tre devastanti uscite di campionato in cui ha sempre segnato 3 gol subendone solo uno dalla Lazio, difficilmente scenderà in campo con poca convinzione e voglia di vincere. Ma il Parma di D’Aversa, se ripeterà i primi tempi giocati contro Udinese e Spezia e riuscirà a giocare con la stessa voglia e intensità anche nella ripresa, potrà dare filo da torcere anche alla dominatrice del campionato.

 

Leultime.info è gestito e scritto prevalentemente da Salvatore Capolupo