Perchè il porno italiano tende sempre ad essere trash

Bazzichiamo da tempo su pornhub e similari e ci siamo divertiti, negli anni, a collezionare un po’ dei titoli più celebri che siamo riusciti a reperire. I porno con “dialoghi italiano”, ad esempio, sono ricercatissimi anche da trend ufficiali, e la cosa ci può stare perchè facilita la fantasia e coadiuva ciò che si fa in privato, sia da soli che in coppia (o in tripla o quadrupla, per i più audaci). Quando però leggiamo cose tipo Anna riceve un regalo speciale da babbo natale, dottore vaccina a colpi di membro (eufemismo per non dire cazzo), Sono sposata e al massimo (sic) ti faccio una sega, sexy segretaria si fa eiaculare addosso ci rendiamo conto che l’immaginario italiano hot sembra legato indissolubilmente al trash.

Definizione di trash (per il porno)

Senza scomodare la sociologia o gli scritti di Baudrillard, il termine “trash” viene in molti casi usato per descrivere qualcosa che è considerato poco raffinato, volgare o inappropriato. Questa è un’accezione ma non è il caso che ci interessa, dato che non ne facciamo una questione radical chic, ci mancherebbe altro e ce ne guardiamo bene: l’uso di volgarità non è il focus del nostro articolo. Semmai, la parola “trash” ci interessa in questo caso se associata ai porno con dialoghi in italiano perchè usata per indicare che qualcosa è di scarsa qualità o di poco valore, ovvero che risulta essere poco credibile, poco realistico, il che per noi implica essere poco eccitante e quindi poco finalizzato al valore aggiunto che un porno (ebbene sì) dovrebbe fornire universalmente.

Nel contesto dei film pornografici, il termine “trash” può essere usato per descrivere contenuti che sono considerati volgari, violenti o che trattano temi in modo poco sensibile o rispettoso. Inoltre, può essere usato per descrivere contenuti che sono considerati banali o superficiali, o che non hanno una trama o una struttura ben definita. Nel contesto del porno, il termine “trash” potrebbe essere usato per descrivere contenuti che sono considerati volgari o che trattano temi o pratiche sessuali in modo poco rispettoso o inappropriato. Tuttavia, è importante ricordare che le preferenze personali in materia di intrattenimento variano da persona a persona, quindi ciò che una persona trova trash potrebbe essere considerato accettabile o addirittura attraente da altre persone.

Ma allora perchè il porno italiano è trash?

Il porno made in Italy, come qualsiasi altra forma di intrattenimento hot, è prodotto per il pubblico, e spesso finisce per riflettere i gusti e le preferenze di quel pubblico. Se il porno italiano viene percepito come trash da alcune persone, potrebbe essere perché esso include elementi o temi che queste persone trovano inappropriati o poco attraenti. Inoltre, il porno è spesso utilizzato per scopi commerciali, quindi i produttori potrebbero essere interessati a fare le scelte creative che attrarranno il maggior numero di spettatori possibile, anche se questo significa includere elementi che alcune persone potrebbero trovare poco raffinati o inappropriati.

È importante ricordare che il porno è solo un genere di intrattenimento e che le preferenze personali variano da persona a persona. Ci sono molti altri generi di porno disponibili, e ognuno può scegliere di guardare o meno il tipo di contenuti che preferisce. Inoltre, è sempre importante essere rispettosi verso gli altri e rispettare le loro preferenze personali in materia di intrattenimento.

Tutto ilporno italiano è trash?

Il porno italiano, come qualsiasi altra forma di intrattenimento, è prodotto per il pubblico e spesso rifletta i gusti e le preferenze di quel pubblico. Se il porno italiano viene percepito come trash da alcune persone, potrebbe essere perché esso include elementi o temi che queste persone trovano inappropriati o poco attraenti. Inoltre, il porno è spesso utilizzato per scopi commerciali, quindi i produttori potrebbero essere interessati a fare le scelte creative che attrarranno il maggior numero di spettatori possibile, anche se questo significa includere elementi che alcune persone potrebbero trovare poco raffinati o inappropriati.

È importante ricordare che il porno è solo un genere di intrattenimento e che le preferenze personali variano da persona a persona. Ci sono molti altri generi di porno disponibili, e ognuno può scegliere di guardare o meno il tipo di contenuti che preferisce. Inoltre, è sempre importante essere rispettosi verso gli altri e rispettare le loro preferenze personali in materia di intrattenimento.

Certamente non tutto il porno italiano è trash, e ci guardiamo bene dallo sminuirlo in quanto tale oppure (peggio ancora) generalizzando. Solo che in alcuni casi è davvero così, e forse gioca un ruolo rilevante il fatto che i titoli descrittivi sono tradotti in italiano con sistemi automatici di bassa qualità. Già avere traduzioni fatte meglio potrebbe costituire un modo per emancipare il genere, che resta comunque legato ad un immaginario stantìo e immutabile (l’idraulico, la casalinga) che si slega dal contesto e lo fa funzionare meglio soltanto in alcuni casi, circoscritti: quelli del porno amatoriale o dei video di coppie consenzienti che pubblicano i loro video (quelli sì, che funzionano, e non li troviamo affatto trash).

Fino ad allora, restemo sulla sconsolante idea di fondo che il porno made in italy sia inequivocabilmente trash e che ci sia pochissimo da farci, a riguardo, se non guardare porno internazionali.