Intelligenza artificiale generativa: dubbi e perplessità

L’Intelligenza Artificiale generativa (Generative AI) è una tecnologia in rapida crescita che promette di creare contenuti artificiali, come immagini, testo e suoni, che sembrano essere stati creati da esseri umani. Tuttavia, ci sono anche alcuni problemi importanti che accompagnano l’utilizzo di questa tecnologia, e oggi vedremo di snocciolarli tutti.

Problemi economici: ma come guadagnano? Che tipo di lavoro è?

Su Il Sole 24 ore ad esempio si sono già chiesti che costo abbia tutto questo, così come avevano fatto per le criptovalute (diventando improvvisamente ambientalisti e preoccupati per le eccessive risorse consumate). Per la verità ci sono diversi modelli di business per l’Intelligenza Artificiale generativa (Generative AI), a seconda delle specifiche applicazioni e dei settori in cui viene utilizzata. Alcuni dei modelli di business più comuni includono:

  1. Software as a Service (SaaS): in questo modello, un’azienda fornisce un’applicazione di IA generativa come servizio online a pagamento. Gli utenti possono accedere all’applicazione tramite un abbonamento o un pagamento a utilizzo.
  2. Platform as a Service (PaaS): in questo modello, un’azienda fornisce una piattaforma per sviluppatori e aziende per creare le loro applicazioni di IA generativa. Gli utenti possono accedere alla piattaforma tramite un abbonamento o un pagamento a utilizzo.
  3. Servizi professionali: in questo modello, un’azienda fornisce servizi di consulenza e sviluppo personalizzati per aiutare le altre aziende a implementare l’IA generativa nei loro processi aziendali.
  4. Licenze: in questo modello, un’azienda vende licenze per il proprio software di IA generativa per l’utilizzo in un’ampia gamma di applicazioni, come la produzione di contenuti, la generazione di testo, l’analisi dei dati e l’ottimizzazione dei processi aziendali.
  5. Pubblicità: in questo modello, un’azienda utilizza l’IA generativa per creare contenuti personalizzati per la pubblicità, come annunci testuali o grafici, e li utilizza per monetizzare attraverso la pubblicità.

In generale, i modelli di business per l’IA generativa dipendono dalla specifica applicazione della tecnologia e dalle esigenze del mercato. Ci sono anche molte opportunità emergenti per l’IA generativa in nuovi settori e industrie, quindi si può aspettare di vedere nuovi modelli di business emergenti in futuro.

Problemi etici

Uno dei problemi principali con l’IA generativa è la sua capacità di creare contenuti falsi e ingannevoli. Ad esempio, un modello di generazione di testo potrebbe creare notizie false o recensioni di prodotti false che potrebbero ingannare gli utenti. Ciò può avere conseguenze negative per la società, in quanto può creare disinformazione e confusione.

Problemi di privacy

Un altro problema è la questione della privacy. L’IA generativa può essere utilizzata per generare immagini o video di persone che non hanno dato il loro consenso per essere utilizzate in tali modi. Ciò può causare problemi di violazione della privacy e di diritti d’autore. Già i deepfake per adulti e gli imitatori di voci mediante intelligenza artificiale hanno dimostrato ampiamente questo concetto, e sarebbe bene far fruttare quelle esperienze fin da adesso.

Intelligenze artificiali razziste, biased o discriminatorie

Inoltre, l’IA generativa può anche essere utilizzata per generare contenuti discriminatori o offensivi. Ad esempio, un modello di generazione di testo potrebbe creare testo che sfrutta o perpetua stereotipi negativi. Ciò può avere conseguenze negative per le persone colpite da tali stereotipi e per la società in generale. Infine, l’IA generativa può anche creare problemi di lavoro, poiché può essere utilizzata per automatizzare alcuni lavori che attualmente sono svolti da esseri umani. Ciò può portare a una riduzione dei posti di lavoro e a un aumento della disoccupazione.

Conclusioni

In generale, l’IA generativa ha il potenziale per essere una tecnologia molto utile, ma è importante che i problemi menzionati sopra vengano affrontati in modo adeguato. Ciò può essere fatto attraverso la creazione di norme e regolamenti per governare l’utilizzo dell’IA generativa, nonché attraverso una maggiore educazione e consapevolezza dei problemi in questione.