Strategia di social media marketing: come pianificarla nel modo giusto

Il mondo del lavoro è cambiato in maniera molto considerevole negli ultimi anni. Tutto questo è stato la conseguenza diretta dell’acceso e fervente processo di digitalizzazione che ha interessato ogni branca della società. Oggi, ognuno di noi vive in una dimensione iperconnessa in cui la realtà fattiva e quella virtuale agiscono in compresenza.

È proprio per questa ragione che le aziende riscontrano esigenze in questo senso, proprio allo scopo di soddisfare le richieste di un pubblico di utenti e non più di consumatori diretti da poter fidelizzare grazie a delle strategie mirate, messe in atto da figure professionali esterne o appartenenti all’organico dell’azienda, ma in ogni caso nuove e di carattere innovativo. Tra le pratiche più diffuse con cui le aziende si muovono nei confronti di questo fenomeno c’è il social media marketing.

Poiché i social offrono la possibilità di raggiungere un pubblico targetizzato e interagire con esso, il social media marketing è un’attività che non dovrebbe mai mancare in una più ampia strategia aziendale. Tuttavia se si vogliono ottenere risultati è importante pianificare attentamente il proprio piano di marketing e per farlo sono necessarie sia determinate competenze sia degli strumenti professionali (come ad esempio il social manager tool Postpickr, software tra i più famosi nel settore) che rendano più semplice, rapida ed efficace la gestione dei vari social network. Con social media marketing definiamo, ovviamente, tutte quelle strategie attuate sulle piattaforme social. Scopriamo, di seguito, come organizzarle al meglio con un piano dedicato.

Piano di social media marketing, ecco di cosa si tratta

La primissima cosa da fare quando si organizza una strategia di social media marketing è sfruttare a pieno le proprie doti di pianificazione. Alla stregua di quanto si farebbe con un giornale, sia esso online o cartaceo, occorrerà definire un vero e proprio piano relativo alle pubblicazioni regolari dei contenuti. Al suo interno dovranno rientrare il tipo e il formato della pubblicazione, oltre alla frequenza e al linguaggio.

Un piano tiene conto del target di riferimento e, allo stesso tempo, presta non poca attenzione all’obiettivo temporale, ossia all’ottenimento stimato di follower in un arco temporale definito. I piani editoriali nel social media marketing sono molto importanti, ma non bisogna dimenticare, comunque, che si tratti di spunti teorici utili a comprendere, poi, come muoversi in maniera più applicativa per avere successo sulle principali piattaforme social come Twitter, Instagram, Facebook e TikTok, ad esempio.

I migliori consigli per una strategia di successo

Il mondo dei social è tanto variegato quanto mutevole. Per questo motivo, allo scopo di rimanere al passo con le pubblicazioni e le tendenze, è importante conoscere a pieno gli assi nella manica che un buon digital marketer deve avere per il successo della sua campagna. L’aumento dei follower deve essere una prerogativa e, per questo motivo, occorrerà investire in un contenuto di qualità, certo, ma anche in una diffusione più capillare grazie ai piani messi a disposizione dalle piattaforme stesse.

Tenete presente, poi, che la spanna d’attenzione degli utenti medi, oggi, è molto più bassa rispetto al passato. Dovrete, dunque, sfruttare contenuti accattivanti e di durata non eccessiva, magari per mezzo dei video e, quindi, adoperando i sempre più famosi e utilizzati reel, video che durano dai 3 ai 60 secondi, in grado di veicolare efficacemente un messaggio promozionale, a prescindere dalla sua natura. Una buona strategia di social media marketing, infine, non può dirsi completa se non con un monitoraggio costante dei vari parametri e, soprattutto, con la costanza di perpetrare la pubblicazione dei contenuti.