I sindacati Filt-Cgil, Fit-Cisl, Uiltrasporti, Ugl Ferrovieri, Slm Fast Confsal e Orsa Ferrovie hanno indetto uno sciopero nazionale del personale di Trenitalia e Italo. Lo sciopero inizierà dalle ore 3 del 13 luglio 2023 e durerà fino alle 2 del 14 luglio 2023.

Lo sciopero potrebbe causare notevoli disagi alla circolazione ferroviaria, con possibili cancellazioni parziali o totali dei treni Frecce, Intercity e regionali di Trenitalia. Gli effetti dell’agitazione potrebbero manifestarsi sia prima dell’inizio ufficiale dello sciopero, sia protrarsi oltre l’orario previsto per la sua conclusione. Ciò significa che potrebbero verificarsi cancellazioni e ritardi anche prima che lo sciopero abbia effettivamente inizio e che i disagi potrebbero persistere anche dopo che l’agitazione è terminata.

Ovviamente i viaggiatori in quei giorni sono fortemente consigliati di organizzarsi di conseguenza o cercando delle alternative.

Durante lo sciopero saranno comunque disponibili i treni delle tabelle diffuse ufficialmente da Trenitalia e i treni regionali nelle fasce orarie 6:00-9:00 e 18:00-21:00.

Ti potrebbero interessare:  Sciopero dei taxi del 24 novembre: tutti i dettagli

Alla base dello sciopero, la richiesta dei sindacati per “un adeguato piano di assunzioni e una mitigazione dei carichi di lavoro nella programmazione dei turni degli equipaggi” per Trenitalia, e la ripresa della “la trattativa per il rinnovo del contratto, scaduto a dicembre 2021” per Italo.

Aggiornamento: quali sono i treni garantiti (Italo e Trenitalia)

Di leultime.info

Leultime.info è un blog collaborativo che ispira armonia. Sul nostro blog, promuoviamo un approccio sostanziale alla comunicazione, incoraggiando a condividere opinioni in modo costruttivo e rispettoso. Gli articoli non riflettono necessariamente la visione del proprietario del progetto.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo blog sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.