Agorà

Aiuti per smettere di fumare

smettere di fumare

La strada per smettere di fumare può, spesso, rivelarsi lunga e tortuosa. Ma ci sono diversi aiuti molto validi per riuscirci nel migliore dei modi. Bisogna mettere in conto di cambiare il proprio stile di vita ed è necessaria una grande forza di volontà per portare a termine questo processo. Tutto è possibile e se lo vuoi davvero ce la farai senza problemi con gli aiuti che ti sto per mostrare. Ma prima capiamo quali sono i reali benefici di questa scelta.

I benefici di smettere di fumare

I primi benefici, quando si smette di fumare, si avvertono già dopo venti minuti, incredibile vero? Infatti, noterai da subito un abbassamento della frequenza cardiaca, che tenderà a normalizzarsi. Anche la pressione sanguigna tornerà nella norma, portando diversi benefici alla circolazione del sangue. Dopo le prime dodici ore si registrerà una diminuzione del livello di monossido di carbonio nel corpo. Questa sostanza è quella che compromette, nel lungo periodo, il legame delle cellule con l’ossigeno e di conseguenza, dà origine a problemi cardiovascolari. Dopo 24 ore, ridurrai il rischio di malattie coronarie e anche quello di infarto.

Dopo due giorni, il senso del gusto e dell’olfatto miglioreranno notevolmente, mentre dopo tre migliorerà anche la tua capacità polmonare. Nel lungo periodo invece, noterai una pelle più sana e anche i capelli torneranno ad essere forti e in salute. Non avrai più problemi di fiato corto o di tosse e ridurrai notevolmente anche il rischio di malattie polmonari o tumori, a cui i fumatori sono più soggetti degli altri. I polmoni di un fumatore abituale tornano ad essere come quelli di un non fumatore dopo 15 anni.

Cosa succede al corpo quando si smette di fumare

Per farti capire che quella che stai per intraprendere è la strada giusta, voglio farti capire cosa succede al nostro corpo quando si smette di fumare. Per liberare completamente il tuo corpo dalla nicotina ci vogliono anche nove mesi e per abbassare notevolmente il rischio di tumori una decina d’anni. Il momento più difficile, per una persona che decide di smettere di fumare, si presenta dopo circa otto ore, in cui il corpo sente la voglia di nicotina. Dopo 24 ore, si avvertono i sintomi della carenza da questa sostanza: irritabilità, nervosismo e frustrazione. Passati due giorni però, inizierai a sentirti meglio, riacquisterai il senso del gusto e dell’olfatto e recupererai una nuova sensibilità.

Dopo 72 ore, iniziano a migliorare le capacità respiratorie anche se si ri-verifica un picco di desiderio verso la nicotina. Il tuo corpo cercherà di chiedertela sotto forma di cambiamenti nell’appetito, difficoltà ad addormentarsi e a riposarsi. Intorno alle due settimane successive a queste scelte spariscono gli effetti collaterali negativi e potrai beneficiare di una serie di miglioramenti fisici: respirazione più profonda, maggiore energia fisica e mentale, minore senso di pesantezza e affaticamento. Dopo 20 anni di totale assenza dalle sigarette si è liberi da ogni conseguenza negativa legata al fumo e i polmoni tornano ad essere quelli di una persona che non ha mai fumato.

Come smettere di fumare da soli

Smettere di fumare da soli è possibile, ciò che ti serve è tanta forza di volontà. Ci sono diversi aiuti che possono venirti in soccorso, ma devi prima di tutto voler cambiare tu il tuo stile di vita. Vediamo quali sono i principali sistemi per smettere di fumare.

Terapia farmacologica

Ci sono diverse tipologie di terapie farmacologiche che possono essere messe in atto per aiutarti a liberarti delle sigarette:

  • Terapia sostitutiva nicotinica: prevede la somministrazione di dosi di nicotina sempre più basse. Questo aiuta a disassuefare l’organismo in maniera graduale. La nicotina, in questo caso, viene somministrata sotto forma di compresse masticabili, sublinguali o cerotti.
  • Terapia con bupropione: è un farmaco che appartiene alla categoria degli antidepressivi, che si è mostrato particolarmente efficace nella riduzione del desiderio di nicotina in chi vuole smettere di fumare, riducendo i sintomi derivanti dall’astinenza.
  • Terapia con citisina: si tratta di una molecola di origine naturale che va a legarsi ai recettori nicotinici, ingannando il cervello. Ha pochissimi effetti collaterali.

Sigarette elettroniche

Le sigarette elettroniche sono un metodo alternativo a quelle tradizionali. In teoria, permettono l’assunzione di nicotina in modo più sicuro del tabacco, facendo così meno male. I pareri in merito però, ancora molto contrastanti, sia per quanto riguarda l’efficacia che la sicurezza d’uso dei dispositivi.

Integratori naturali

Tra i trucchi per smettere di fumare c’è anche quello di ricorrere a specifici integratori naturali che aiutano a far sentire meno i sintomi dell’astinenza da nicotina. Puoi optare per delle preparazioni a base di piante adattogene. Queste contengono dei principi attivi che aiutano ad aumentare la risposta dell’organismo a situazioni di stress. Fanno parte di questa categoria di piante: il ginseng e la rodiola. Oppure, esistono preparazioni a base di piante dall’azione anti-depressiva e sedativa, come la valeriana e la melatonina. Queste permettono di attenuare gli stati d’ansia e l’irritabilità scatenate dall’assenza del fumo.

Se vuoi approfondire l’argomento delle piante che ti possono aiutare a smettere di fumare, in particolare capire come utilizzare la citisina, ti consiglio la lettura di questo articolo.

Consigli per smettere di fumare

Se hai deciso di smettere di fumare, ci sono alcuni consigli da seguire per accelerare il processo ed evitare di ricadere in questo vizio malsano:

  • Datti un tempo e fissa una data entro la quale vuoi liberarti del vizio del fumo.
  • Elimina dall’ambiente in cui vivi tutto ciò che ti ricorda il fumo. Via porta ceneri, pacchetti vuoti di sigarette, accendini…
  • Evita di frequentare gente che fuma nel periodo in cui cerchi di smettere. Potrebbero farti tornare la voglia e cadere in tentazione.
  • Adotta uno stile di vita sano, mangia bene e tieniti in forma.
  • Quando senti che stai per cedere cerca di distrarti e dedicarti ad altro. Bevi un bicchiere d’acqua e mettiti a fare qualcosa, in modo da tenere la mente occupata. Il desiderio impellente di accendersi una sigaretta passa nel giro di qualche minuto.

Smettere di fumare non è semplice ma è possibile depurare il proprio corpo e tornare ad essere nel pieno delle proprie forze. Una scelta i cui benefici sono incalcolabili, sia nel breve che lungo periodo.

Leultime.info è gestito e scritto prevalentemente da Salvatore Capolupo