Tutto sui criceti: quanto costano e come adottarli

A giudicare dai risultati di Google, una delle cose più richieste sui criceti riguarda il loro prezzo: che è davvero molto contenuto, perchè parliamo di circa 35€ per adottarne uno. Pure qualcosina in meno, a volte: del resto questi simpatici animaletti, che popolano e rallegrano le nostre case (soprattutto in questo periodo in cui siamo tutti chiusi in casa, più del solito quantomeno), sono certamente tra gli animali domestici più richiesti. Le spese per mantenerli poi ovviamente andranno spalmate nel tempo, procurando loro cibo, acqua ed un po’ di giochi, magari, con cui farlo divertire.

Sì, perchè dovremmo pensare a questa adozione non solo come un qualcosa per sentirci meglio e passare in modo diverso le nostre giornate, ma non dovremmo dimenticare che si tratta di un vero e propria impegno. Se non ci dedichiamo ai nostri criceti con attenzione, di fatto, rischiamo di infliggere solo inutile sofferenza ai poveri animaletti, come successo al mio vecchio coinquilino, anni fa, che se ne vide morire un paio per sostanziale incuria.

I criceti sono animaletti molto mansueti e docili, dotati di un olfatto ipersviluppato (sentono sia suoni che ultrasuoni): per questo motivo, sono molto utilizzati anche a scopo di sperimentazione per la scienza. Esistono poi varie razze di criceti, ne sono state classificate almeno una ventina e si distinguono, a prima vista,  prevalentemente per il colore del pelo. Le tasche guanciali che li caratterizzano nell’immaginario e li rendono roditori abbastanza simpatici, per inciso, sono delle pieghe della pelle che possono diventare una sorta di “valigie” per trasportare cibo da una parte all’altra.

Il criceto è essenzialmente erbivoro, quindi mangia tranquillamenti semi, fiori, radici, foglie e via dicendo (ovviamente potete anche acquistare dell’apposito mangime per criceti, scelta decisamente più pratica in molti casi). Ma può anche cibarsi di altri animali, inclusi altri suoi simili. Altra cosa molto curiosa: il criceto, se non in cattività (quindi nelle nostre case) è generalmente un animale che in inverno va completamente in letargo, a parte i momenti in cui va procurarsi del cibo. Per il resto avrete bisogno di una gabbia e delle strutture apposite per farlo giocare un po’: questo punto sembra un vezzo ma in realtà è molto importante, perchè tendenzialmente il criceto rimarrà sempre sveglio, per cui è il caso che abbia questa opportunità anche per potersi svagare.

Bisogna avere cura e rispetto per gli animali che decidiamo di adottare, ed i criceti non fanno ovviamente eccezione. Per farli divertire un po’, del resto, non ci aspettiamo soluzioni labirintiche modello David Lynch, nè tantomeno i percorsi spettacolari che vediamo su Youtube: ci basta solo un pochino di inventiva, ed il gioco (è proprio il caso di dire) è fatto. La passione per i criceti è molto vivida sul web, e ci sono moltissimi siti che ne parlano da veri appassionati o esperti nel settore – segnaliamo ad esempio piccoliroditori.com. C’è più di una community su questo ambito davvero molto attiva, ed è il caso di segnalarlo perchè magari uno non ne sapeva nulla, prima.

Redazione

Articolo a cura di LeUltime.info.

Potrebbero interessarti anche...

Seguici sul canale Telegram ufficiale @leultime

Leultime.info è un progetto web Capolooper