Numero anonimo? Come sapere chi ti chiama

Quando il telefono cellulare squilla e non appare il numero di chi ci sta chiamando è una grande seccatura, vero? In questo articolo vedremo le principali app per sapere in anticipo chi ci stia chiamando, ed eventualmente bloccarlo. Cosa facciano queste app è subito detto: ti permettono di abilitare delle funzioni aggiuntive al fine di svelare l’identità del numero che ti chiama usando l’anonimo.

Dovrei Rispondere (Android)

Dovrei rispondere è una delle app per Android migliori che ci siano, in questo ambito: si installa e si integra molto facilmente nel vostro smartphone, permettendovi di sapere tutto sul numero anonimo che vi chiama.

È anche molto semplice da configurare e l’abbiamo testata con successo qualche tempo fa: la trovate qui.

Whooming

Questo è un sito che offre anche un’app per iOS e Android che fa le stesse cose: permette infatti di vedere chi vi sta chiamando da anonimo. Per farne uso bisogna registrarsi ed avere un numero di telefono su cui deviare le chiamate al loro centralino, e poi rifiutare in seguito tutte quelle anonime che arrivano (con la certezza, o quasi, di saperne di più su chi davvero vi ha chiamato).

Come prima cosa, andate sul sito ufficiale Whooming e registratevi: per farlo ci sono due possibilità:

  • avere la registrazione su Facebook, e fare login mediante il famoso social network usando username e password del vostro account;
  • inserire un indirizzo di posta elettronica valido.

Notate che non è necessario, in questa fase, inserire mail personale o aziendale, o il vostro account Facebook vero. Potete tranquillamente usare una mail creata apposta con dati finti, oppure usare un fake account su FB (questa cosa non è formalmente consentita dalle condizioni d’uso del social network, comunque).

Fatto questo, cliccate su REGISTRATI GRATIS ed attendete qualche istante. Se avete fatto login con la vostra email dovrete cliccare sul link di attivazione che vi avranno mandato, diversamente se entrate con Facebook sarete già dentro. Come prima cosa, Whooming chiederà un numero di telefono a cui inviare un SMS di conferma. Inseritelo perché questo passaggio è obbligatorio in ogni caso, oppure usate una delle app che ho elencato di seguito.

Per poter usare Whooming e scoprire chi chiama con numero privato, pertanto, è indispensabile associare almeno un numero di telefono. Cliccate quindi su “aggiungi numero” e seguite i passaggi che vi verranno indicati. Perchè l’operazione sia validata da Whooming, è necessario avere come “garanzia” un credito di almeno 1 € nella carta che state usando, oppure – se usate una SIM aziendale – farla abilitare alla deviazione di chiamata con l’operatore. La deviazione delle chiamate che vi arrivano sarà necessaria per poter abilitare l’operazione “trasparenza” che vi permetterà di vedere chi chiama da anonimo, in sostanza.

Ho provato a fare anch’io la registrazione su Whooming, questa è la prima schermata:

Inserite tutti i dati richiesti e selezionate “Ho letto e accetto…“, poi cliccate su Prosegui.

Vi apparirà un numero da chiamare, del tipo:

**67*[…]*11#

componetelo sul telefono che avete inserito, e poi fate clic su Prosegui per continuare. Vi apparirà finalmente una schermata di conferma e, a questo punto, le chiamate anonime potrete tranquillamente rifiutarle; poi vedrete chi vi ha chiamato direttamente tra le chiamate in rubrica, grazie a questo servizio.

Whooming è gratuito come servizio base, e può essere personalizzato con maggiori opzioni mediante i piani di abbonamento che, invece, si pagano.

TrueCaller (Android/iOS)

Anche in questo caso abbiamo un’app che si installa su iOS e Android e vi permette di svelare facilmente i numeri di telefono che non si vedrebbero e che vi provano a chiamare. Si scarica da qui, ed è gratuita anche questa.

Fermo restando l’utilità di queste app ed il fatto che è possibile bloccare le chiamate in ingresso indesiderate, in alcuni casi potrebbe anche essere tecnicamente impossibile risalire, in ogni caso, all’identità del chiamante da anonimo.