4 vantaggi di una carriera da web developer

La programmazione è una delle discipline più in voga in questo momento, soprattutto in seguito alla grande richiesta di professionisti del settore in una società sempre più digitale. Dai siti di notizie alle piattaforme social, passando per servizi di streaming e applicazioni web, tutti noi facciamo affidamento ogni giorno sul lavoro dei web developer. È quindi naturale provare una certa curiosità riguardo a questa professione, considerandola magari tra le opzioni per il proprio futuro professionale. Guardando ad alcuni vantaggi della carriera da programmatore web sarà possibile farsi un’idea più chiara su questo interessante mestiere.

Buone possibilità di impiego e guadagno

Abbiamo già visto quanto è importante al giorno d’oggi il lavoro dei web developer. Per questo, è facile intuire che la richiesta per questa figura sul mercato del lavoro è piuttosto alta. Con la giusta formazione e un buon livello di competenze, quindi, un programmatore web non farà fatica a trovare un impiego. Anche gli stipendi sono generalmente buoni, posizionandosi al di sopra della media nazionale. Sono inoltre notevoli le opportunità di crescita: i programmatori web esperti guadagnano cifre che possono superare i 40.000 euro all’anno.

Formazione agile e flessibile

Per chi voglia accedere al mercato del lavoro in tempi relativamente brevi, la professione del programmatore web ha il vantaggio di non richiedere per forza una laurea. Il percorso universitario è infatti soltanto una delle opzioni per formarsi e imparare a programmare. Cercando informazioni su come diventare web developer si nota che i bootcamp di coding come Aulab Hackademy sono un altro possibile percorso che avvicina anche i principianti assoluti alla programmazione in pochi mesi. Questi corsi formativi mirano a fornire solide competenze di base, ma anche metodologie e soft skill necessarie per avere successo nella carriera di programmatore web. Oltre alla breve durata, che di solito va dalle 12 alle 24 settimane, permettono anche di studiare in modo flessibile online, senza doversi spostare da casa.

Grande varietà di specializzazioni

Diventare web developer permette di specializzarsi in una varietà di aree, ma anche di passare negli anni a mansioni diverse, restando così rilevanti in un mercato del lavoro dinamico e in costante cambiamento. Rimanendo nel campo della programmazione web ci si può dedicare allo sviluppo frontend, backend, oppure full-stack, occupandosi quindi dell’interfaccia utente, del lato server, oppure di entrambi. È inoltre possibile espandere le proprie conoscenze per passare ad altri lavori nel campo della programmazione o delle tecnologie digitali, come quelli di sviluppatore di software, app developer, esperto in cybersecurity, e molti altri.

Possibilità di lavorare da remoto

Il web developer non ha bisogno di trovarsi in un luogo particolare per svolgere la sua attività, ma può facilmente lavorare ovunque, a patto di avere un computer a disposizione. La sua professione si adatta quindi molto bene al lavoro da remoto, offrendo un alto grado di flessibilità e autonomia. In Italia il futuro dello smart working è ancora incerto, ma si prevede che molte aziende manterranno almeno in parte il telelavoro, spesso in modalità ibrida. I web developer sono tra i professionisti che potranno godere di questa opportunità con più facilità, dato che non esistono particolari ostacoli pratici.

La carriera di programmatore web è poi ideale per chi desideri intraprendere la strada del lavoro autonomo, gestendo diversi clienti e progetti in base alle proprie disponibilità, senza un contratto fisso con un’azienda. I web developer freelance hanno ancora meno limiti, essendo vincolati soltanto dalle scadenze stabilite con i clienti. Possono quindi scegliere di lavorare agli orari che preferiscono, e anche di trasferirsi all’estero e viaggiare come nomadi digitali, continuando a guadagnare un buono stipendio.