Recupero anni scolastici: come funziona?

Avere un diploma non è semplicemente il segno di un traguardo raggiunto, o – se preferite – un semplice specchietto per le addodole: serve molto anche nel mondo del lavoro, quantomeno in determinati ambiti, e può aiutarci a trovare un impiego degno di questo nome. Cosa che senza il sospirato titolo di studio non potremmo mai fare: sono cose che tutti coloro che non sono mai riusciti a finire la scuola, per un motivo o per un altro, sanno molto bene.

Chi deve recuperare anni scolastici per prendere il diploma, del resto, non è necessariamente un somaro: spesso si tratta di studenti lavoratori, ad esempio, oppure di persone che per motivi personali o familiari non hanno avuto modo di finire gli studi. In questi casi i rimpianti sono all’ordine del giorno, e anche lavorativamente parlando avere un diploma è molto importante, oltre che richiesto, per poter ambire ad un posto di lavoro decente. E al giorno d’oggi non è poco! Secondo un’analisi promossa dall’Istat questa estate, ad esempio, la percentuale di diplomati nel nostro paese è diminuita, arrivando al 61,7% nel 2018, assestandosi ad un quinto in meno rispetto alla media europea (che è quasi pari all’80%). Parliamo di una forbice di cittadini tra i 25 ed i 60 anni, del resto, in cui le donne sembrano essere leggermente più presenti a livello di diplomi conseguiti, mentre per gli uomini si conferma un dato abbastanza preoccupante, anche perché non accenna a salire.

Per venire incontro a queste esigenze le scuole private stanno prendendo gli spazi che la scuola pubblica, suo malgrado, non riesce in alcun modo a risolvere o sopperire: non staremo qui ad analizzare diffusamente i motivi, ma il tasso di dispersione scolastica è senza dubbio preoccupante. Diffuso nelle principali città italiane, il servizio di recupero anni scolastici riguarda la possibilità di offrire istruzione privatamente agli allievi che ne avessero necessità, secondo modalità che possono variare da istituto a istituto. In genere, per intenderci, per recuperare gli anni scolastici si cerca di far studiare alla persona, in un solo anno, l’intero programma contenuto in un biennio (cioè in due), ed è davvero molto importante rivolgersi a docenti che siano molto preparati e siano in grado di sostenere adeguatamente l’impresa. Molte scuole private cercano di venire incontro a questo tipo di esigenze, al giorno d’oggi, ed è abbastanza agevole anche riuscire a trovarle grazie a Google ed alle pubblicità sui social network.

A livello pratico, pertanto, frequentare dei corsi di recupero anni scolastici permette di poter affrontare e superare i cosiddetti esami di idoneità, che come forse saprete sono regolati dagli art. 192-193 del D.lg 297/94 e si tratta di esami da privatisti, quelli che molte persone che hanno perso anni scolastici vorrebbero recuperare. Un traguardo a cui è possibile ambire anche in età avanzata, pur senza essere più dei ragazzini, con la possibilità di vedersi spalancare porte ed opportunità che prima, diversamente, non sarebbe possibile raggiungere. E secondo il nostro modesto parere, sarebbe importante dare un segnale forte in questa direzione, dandosi una mossa (una scossa nella nostra vita a volte è necessaria) e provando a recuperare gli anni persi: non è mai troppo tardi.

Redazione

Articolo a cura di LeUltime.info.

Potrebbero interessarti anche...

Seguici sul canale Telegram ufficiale @leultime

Leultime.info è un progetto web Capolooper