La Namibia è una nazione molto affascinante dal punto di vista storico e paesaggistico. In questo Paese sono presenti alcuni dei paesaggi più belli e suggestivi di tutto il mondo.

Come spiegato nel blog di Stograntour, tour operator molto apprezzato per i suoi contenuti informazionali, prima di partire per un safari in Namibia è importante informarsi sulle condizioni climatiche che si troveranno nel periodo del viaggio in modo da procurarsi l’abbigliamento adeguato prima della partenza.

Nelle prossime righe andremo a vedere insieme qualche piccolo consiglio per prepararsi al meglio ad un safari in Namibia.

Quando fare un safari in Namibia

Il periodo migliore per fare un safari in Namibia è durante la stagione secca quindi quella che va da maggio ad ottobre.

La stagione secca è quando gli animali non sono così attivi e puoi individuarli facilmente. Questo perché i livelli dell’acqua scendono quando diventa più freddo e più secco, il che rende più facile per gli animali trovare cibo e fonti d’acqua.

Ti potrebbero interessare:  30 aprile: Giornata Mondiale del Jazz

Novembre e aprile sono altri due mesi altrettanto interessanti, perché la stagione delle piogge non è ancora del tutto arrivata e, non essendo alta stagione, sono presenti pochi turisti.

Quali documenti servono per visitare la Namibia

Per intraprendere un viaggio in Namibia è necessario avere un passaporto con una validità residua minima di almeno sei mesi e almeno due pagine libere consecutive. Per i cittadini italiani non occorre nessun tipo di visto, se si rimane nella nazione per meno di 90 giorni.

Per chi vuole guidare è necessario richiedere la patente internazionale almeno con un messe di anticipo rispetto alla partenza.

È molto consigliato anche stipulare un’assicurazione sanitaria prima della partenza.

Quanto rimanere in Namibia

Essendo una nazione abbastanza lontana dall’Italia e tutta da scoprire, ti consigliamo di fare un viaggio dalla durata minima di 10 giorni e una durata consigliata di 21 giorni.

Come vestirsi e cosa portare per un viaggio in Namibia

Il territorio è prevalentemente desertico e sono quindi presenti diversi sbalzi di temperatura tra notte e giorno.

Ti potrebbero interessare:  221 COGNOMI STRANI italiani: ecco quali sono

Durante il giorno ti consigliamo di indossare degli indumenti tecnici ed elastici, magari in cotone, così da poter resistere il più possibile al caldo ed effettuare lunghe camminate o percorsi di trekking in totale tranquillità. Molto importante è che le scarpe siano adatte a questo tipo di avventura e siano quindi comode e confortevoli. Non dimenticare di mettere in valigia anche un cappellino, gli occhiali da sole e la crema protettiva.

Per la notte è meglio portarsi un piumino, così da non avere freddo quando le temperature calano drasticamente.

In alcuni resort e camping sono presenti anche delle piscine, quindi non esitare a portare il costume. Naturalmente se trascorrerai la vacanza in campeggio dovrai portare con te tutto il necessario. Se non hai spazio in valigia, potrai noleggiare il tutto nella capitale namibiana: Windhoek.

Cosa vedere in Namibia

La Namibia è un paese dell’Africa meridionale noto per i suoi diversi paesaggi e la sua fauna selvatica. Ha una vasta gamma di attrazioni, tra cui il deserto del Namib, la Skeleton Coast e il Parco nazionale di Etosha.

Ti potrebbero interessare:  Come scegliere le migliori partecipazioni on line

La Namibia ospita anche molte attrazioni culturali come il popolo Himba, che vive nel nord della Namibia e è noto per la sua cultura unica della poliandria.

La capitale del paese, Windhoek, ospita molti siti storici come le fortificazioni coloniali tedesche e gli edifici del dominio tedesco e britannico.

Quando prenotare un viaggio in Namibia

I prezzi, soprattutto in alta stagione, possono essere molto elevati, proprio per questo motivo è necessario prenotare con largo anticipo.

Ti consigliamo di iniziare già ad organizzare tutte le esperienze che vuoi fare con almeno 3 mesi di anticipo, così da risparmiare denaro e avere tutto il programma già organizzato.

Di leultime.info

Leultime.info è un blog collaborativo che ispira armonia. Sul nostro blog, promuoviamo un approccio sostanziale alla comunicazione, incoraggiando a condividere opinioni in modo costruttivo e rispettoso. Gli articoli non riflettono necessariamente la visione del proprietario del progetto.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo blog sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.