Vorresti essere più fortunato nella tua vita? Non ti stiamo vendendo nulla, davvero, lo chiediamo perchè c’è una risposta a questa domanda ed è meno scontata di quello di che sembra. Nulla di strano, di magico o di difficile da fare: basta provare a vedere le cose in modo un po’ differente dal solito.

Per intenderci, qui non parliamo sicuramente della fortuna che ti permette di vincere a poker, o quella che ti “aiuta” a indovinare una scommessa. Parliamo, piuttosto, della fortuna nella vita di ogni giorno, tra amicizie, amori, lavoro e quotidianità, che puoi provare a migliorare sensibilmente seguendo le indicazioni di uno dei libri più famosi sull’argomento: Fattore fortuna del dottor Wiseman (edito in Italia dalla Sonzogno Editore). E come è possibile tutto questo, addirittura un libro sulla fortuna? Prima che tu pensi male ,o inquadri l’autore come uno degli ennesimo guru del settore, che poi non dicono nulla di che o promettono cose assurde senza mantenerle, devi sapere che l’autore è uno psicologo sociale molto famoso, e che ha fatto numerosi esperimenti a supporto del proprio lavoro, partendo da una delle sue principali passioni, l’illusionismo e il mentalismo.

Il libro è molto interessante e curioso da leggere, per vari aspetti, e spiega come la fortuna non sia questione di malocchio o di casualità bensì di fattori indotti dai “fortunati“. Come spiegato già nel nostro vecchio articolo sulla fortuna in amore, infatti, ci sono aspetti della nostra vita che sono incontrollabili, come il comportamento delle persone che conosciamo. Se incontriamo cafoni o gente sgarbata, ad esempio, il meglio che possiamo fare non è certamente di arrabbiarci con loro, perchè sempre gli stessi rimarranno. Piuttosto possiamo lavorare su noi stessi e fare in modo che certi incontri siano limitati, o quantomeno se capitano non abbiano tutto questo effetto negativo su di noi.

Ti potrebbero interessare:  Pesci che sembrano sorridere: foto e VIDEO

Dentro Fattore fortuna vengono individuati quattro elementi cardine per controllare e migliorare la propria fortuna, tutti provati da esperimenti a campione sul tema:

  1. massimizza le tue opportunità: banalmente, se aumenti le chance di fare incontri uscendo più spesso, avrai più probabilità di incontrare la persona giusta;
  2. dai retta alle sensazioni: è stato provato, ad esempio, che chi ha successo sul lavoro tende a dare fiducia alle persone affidabili, mentre chi è sfortunato fa esattamente, e sistematicamente, l’opposto;
  3. aspettati la fortuna: sembra banale ma le aspettative giocano un ruolo basilare, in questo ambito. Se ti aspetti che le cose vadano sempre male, succederà esattamente questo; al contrario, se sei ottimista le cose potranno sistemarsi, prima o poi.
  4. tira fuori il meglio anche dal peggio: saper capovolgere le sorti della fortuna è una delle capacità più importanti, e passa ad esempio per saper vedere il lato positivo delle cose anche quando tutto va male. In questo gioca un ruolo essenziale il cosiddetto pensiero controfattuale, ovvero ciò che spiega perchè chi vince una medaglia di bronzo è più soddisfatto di chi vince una medaglia d’argento, proprio perchè pensa che sarebbe potuto andare peggio e non avrebbe, in tal caso, vinto nulla.
Ti potrebbero interessare:  Twitch: cos'è e come funziona

Le argomentazioni dell’autore sono supportate da dettagli ed esperimenti, e chiaramente non sono agevoli da riassumere in toto su un articolo. Wiseman, peraltro, ha fatto esperimenti su persone che si ritenevano molto sfigate e, al contrario, molto fortunate, rilevando che spesso i primi erano vittime di bias cognitivi – mentre i secondi, banalmente, consideravano sempre gli aspetti positivi della vita, anche in casi molto complicati.

I risultati dei suoi esperimenti suggeriscono che, tra l’altro, chi è nato “Gastone” semplicemente (si fa per dire!) sa cogliere le occasioni quando capitano, mentre chi è più “Paperino” tende ad attivare meccanismi di evitamento psicologico. Sì, perchè come avviene per magia e mentalismo, spesso è l’aspetto legato alla disposizione psicologica a fare la differenza, non tanto il trucco in sè.

L’unico problema di tutto questo è che Fattore fortuna non è molto reperibile sul mercato italiano, ma potresti avere fortuna (neanche a dirlo) e reperirlo ad esempio da Libraccio o in qualche negozio dell’usato. In bocca al lupo 🙂

Photo by Yan Ming on Unsplash

Di leultime.info

Leultime.info è un blog collaborativo che ispira armonia. Sul nostro blog, promuoviamo un approccio sostanziale alla comunicazione, incoraggiando a condividere opinioni in modo costruttivo e rispettoso. Gli articoli non riflettono necessariamente la visione del proprietario del progetto.

Licenza Creative Commons I contenuti di questo blog sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 4.0 Internazionale.